top of page

Belvedere, Arnone si colloca all'opposizione: determinata a proseguire il percorso politico

Belvedere Marittimo, la consigliera di opposizione Emanuela Arnone si colloca fermamente all'opposizione ed è determinata a proseguire il percorso politico


Belvedere, Arnone si colloca all'opposizione: determinata a proseguire il percorso politico

🔵 segui le notizie sul canale whatsapp di miocomune ➡️


Belvedere Marittimo, 22 febbraio 2024 – Si colloca fermamente all'opposizione e respinge ogni illazione, la consigliera Emanuela Arnone è determinata a proseguire il suo percorso politico a Belvedere. Spiega anche i motivi del no al documento unico di programmazione. La consigliera Emanuela Arnone, all'opposizione in consiglio comunale, rimasta sola dopo l'estromissione dal gruppo “Impegno comune”va avanti. “Il consenso e la solidarietà ricevuti a seguito dell’ultimo consiglio comunale – spiega Arnone - mi spingono a proseguire con ancora maggiore determinazione nel ruolo per cui sono stata eletta. Sono stata estromessa dal gruppo consiliare Impegno Comune per aver richiesto di esercitare il mio diritto dovere di voto per la presidenza del consiglio, e siedo in maniera decisa e caparbia, da sola, tra i banchi delle opposizioni”.


"Non accetto lezioni di coerenza"

Ferma con le proprie convinzioni: “Non accetto – aggiunge la consigliera - lezioni di coerenza politica così come non consento che vengano costruite a tavolino illazioni sul mio conto e sulla posizione che rivesto”. Sul ruolo d’opposizione: “Rifiutando la candidatura alla presidenza, ho dimostrato di non essere interessata alla poltrona. Sono determinata a fare la mia parte per ristrutturare un paese in evidente stato di difficoltà. L’unica via percorribile è attraverso un’opposizione propositiva e non strumentale, costruttiva e non ostruzionista”.

“Così come ribadito in consiglio comunale – aggiunge la consigliera di minoranza - se i gruppi consiliari dovessero proporre progetti positivi io sarò pronta ad appoggiarli, e sarò ugualmente pronta a rigettare tutto ciò risultasse non conforme al bene della comunità. Continuerò a lavorare sostenendo con forza le mie proposte, e controllando in maniera vigile e attenta l’operato di governo”.


La posizione sul Dup

Sul tanto discusso documento unico di programmazione, Arnone, rende nota la sua posizione e la motivazione del no: “Ho appoggiato la richiesta dei colleghi consiglieri di minoranza per la richiesta del parere del ministero degli Interni in merito alla conformità delle nuove assunzioni, e la mia opposizione al documento è dovuta soprattutto alla chiara assenza tra gli obiettivi strategici di investimenti e pianificazione nei settori della pesca, dell'agricoltura e delle fonti rinnovabili, elementi vitali per il nostro paese. Impegnarsi in questi settori creerebbe un circolo di sviluppo, valorizzazione e maggiore occupazione. Ho richiesto che vi sia un’area dedicata con scivolo per alaggio e rimessa a mare di piccole imbarcazioni per la pesca artigianale e sportiva, per abbattere i costi di gestione dei pescatori locali, ho proposto l’alienazione dei beni patrimoniali disponibili dell'ente per favorire start up e ridurre il gap dei debiti post dissesto, richiesto anche monitoraggio e risoluzione dello stato di pericolo in alcune aree del centro storico. Mi sono altresì dichiarata contraria alle spese sproporzionate previste per alcune missioni e programmi”.



 
 


Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram.jpg

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page