top of page

Tortora, il sito archeologico di Blanda nell'incuria. La denuncia di Papa

Aggiornamento: 5 lug 2022

E per il settore sono anche attesi dei finanziamenti. Il consigliere d'opposizione Papa: «Percorso impraticabile, pieno di rovi»



TORTORA – Doveva essere un luogo di cultura, un'area dedicata agli studi. Attualmente l'area archeologica è in preda ai rovi e alle erbacce. Il consigliere d'opposizione, Raffaele Papa, scrive al sindaco Iorio chiedendo un immediato intervento. Il sentiero che porta agli scavi sul Colle Palecastro è praticamente impercorribile. “Un percorso che facevo spesso anche negli anni passati per raggiungere dopo breve tratto l'altopiano che conserva i resti della gloria antica di Blanda e godere del panorama, dal centro storico verso la valle della Fiumarella fino al mare, dove si distende la Marina di Tortora, con all'orizzonte la foce del Fiume Noce e la punta rocciosa di Castrocucco. Percorso che – scrive Papa al sindaco - ritengo vorrebbero e potrebbero fare in tanti, perché questo è il luogo dove i pensieri si perdono nel passato ad immaginare gli accadimenti di un tempo che fu, i cui protagonisti erano i nostri remoti antenati. Peccato però, che questa volta non è stato possibile, a causa di spine, rovi ed erbacce che ne impediscono il cammino ed il passaggio e non oso immaginare, le prevedibili condizioni di incuria, oltre il viottolo che porta alla sommità”.



Le amare considerazioni dal consigliere d'opposizione: “Si un vero peccato, per un Comune come il nostro che dovrebbe imparare a vivere di turismo valorizzando il notevole patrimonio naturalistico, storico e culturale che il territorio possiede. Questa condizione la trovo non solo incresciosa, ma anche ingiusta considerato che tale Parco Archeologico è stato oggetto negli anni precedenti di un investimento considerevole di circa 1 milione di euro, soldi di tutti, impiegati per dare, lustro, qualità e sbocco lavorativo. Mio malgrado son dovuto tornare indietro e desistere dall'intento iniziale, con tanta tristezza nel verificare l'abbandono ed il degrado”. Il bando per la gestione del sito è andato deserto, secondo Papa per “le stringenti condizioni proposte dall’Ente, raffrontate alla “oggettivamente” difficile situazione di partenza. Come anche sappiamo tutti che il Comune è beneficiario di altro contributo di 2 milioni di euro per l’Archeologia, ottenuto dalla precedente Amministrazione, che attende di essere utilizzato. Ma tutto ciò non giustifica in alcun modo che tale apprezzato luogo sia nel frattempo alla mercé di una evidente incuria e totale indifferenza Istituzionale. Chiedo - conclude Papa - pertanto, che codesta Amministrazione intervenga con sollecitudine affinché il Parco sia fruibile a tutti e non solo nell'attuale stagione estiva ma per tutto il periodo dell'anno. Chiedo altresì di sapere quali sono le cause che non hanno consentito di effettuare sia nell’anno 2021 che nel 2022 la consueta “Campagna Scavi” a cura dell’Università di Messina guidata dall’Esimio Prof. Fabrizio Mollo; tanto più che simile iniziativa è stata invece svolta nel confinante Comune di Laino Borgo in entrambe le annualità. Siamo già in estate ed il ritardo è notevole, il tutto andava organizzato da tempo, ma credo che con impegno e volontà si possa parzialmente recuperare e fare qualcosa, non dico di nuovo ma almeno per mantenere e continuare ciò che di buono c’era prima.

Del resto – conclude Papa - in quel luogo ci sono le nostre storiche ed antiche radici che consentono a tutti di mantenersi saldi nella propria identità sulla quale costruire il futuro.

Non si dica, inoltre, che non si trovano mezzi e fondi, in quanto gli investimenti e le spese da voi sostenute in questi quasi due anni di amministrazione dimostrano che quando si vuole le risorse finanziare ed i mezzi si trovano così come fatto per altri interventi sul territorio comunale”.






1 Kommentar


Gast
04. Juli 2022

Vergogna

Gefällt mir
Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page