Scalea, omicidio suicidio: uccide la compagna e poi si toglie la vita

E' accaduto in via Borsellino nella notte. Lui un agente di vigilanza della Metropol




SCALEA – 2 ott. 22 - Omicidio suicidio nella notte a Scalea. Vittime, una coppia di giovani, lui un agente di vigilanza, lei figlia di un albergatore. Il fatto è accaduto in via Borsellino a Scalea, intorno alle 4. La ragazza Ilaria Sollazzo, 31 anni, è stata uccisa in strada, probabilmente con la pistola in dotazione all'agente di vigilanza della Metropol, Antonio Russo, 25 anni. Poi, appena si è reso conto della situazione, ha rivolto l'arma verso se stesso e si è ucciso. Sul posto, i carabinieri della compagnia di Scalea ed il magistrato di turno. Ma, a quanto pare, la situazione risulta abbastanza chiara. Forse negli ultimi tempi si registravano dissidi nella coppia. Il sostituto procuratore, dopo i rilievi, ha disposto la rimozione dei cadaveri, da parte del servizio funebre Tarallo. I corpi sono stati ricomposti e trasportati a Cetraro per l'autopsia, successivamente è stato disposto il trasferimento all'ospedale di Paola. Sul posto anche la polizia locale a controllo dell'area che è stata chiusa per poter effettuare tutti i rilievi.

Alla base del grave gesto, probabilmente, una serie di dissidi nella coppia che con il passare del tempo sono diventati sempre più complicati. Resta senza genitori una bambina ancora piccola.

Leggi anche: Un rapporto che si stava degradando.