top of page

Scalea, la criminalità accende il cerino. Solidarietà ai proprietari del lido "Da Pietro” - 🖥 Video

L'incendio di martedì sera è di chiara matrice dolosa. In corso le indagini e tante attestazioni di solidarietà ai proprietari

SCALEA – 25 gen. 23 – Non ci sono dubbi, sull'atto incendiario ai danni del Lido Da Pietro: l'ipotesi che si fa avanti ed era evidente già da subito è quella di un incendio di origine dolosa. Pare siano state ritrovate anche corpose prove dell'utilizzo di liquido incendiario. D'altronde l'estensione dell'incendio, nonostante la presenza di un leggero vento che ha contribuito ad alimentare le fiamme, già dalla stessa serata dava l'idea della chiara matrice dolosa. Sul posto, a fiamme ormai già alte, sono giunti i vigili del fuoco dei distaccamenti di Scalea e di Paola, con due autobotti per il rifornimento idrico. Erano circa le 22.00 quando dal bar caffetteria erano già evidenti i segni della vicina devastazione. Sul posto sono state impegnate 15 unità dei vigili del fuoco e 5 automezzi. Presenti anche i carabinieri della locale compagnia che hanno avviato le indagini. La mano della criminalità è evidente e anche i fatti di Diamante, dimostrano che la pressione è aumentata e si respira aria pesante, puzza di bruciato. Intanto il sindaco di Scalea è stato convocato per domani in prefettura dal Prefetto di Cosenza Vittoria Ciaramella per il comitato provinciale "Ordine e Sicurezza". Sarà in riunione, insieme al sindaco di Diamante.


IL VIDEO



LE REAZIONI

I proprietari dell'attività commerciale, Antonella Romeo e Carmelo Araugio, hanno postato una frase che ha generato un mare di reazioni e di abbracci virtuali. “Spiacenti ma per un po' non potremo offrirvi i nostri servizi”, scrivono.

E c'è chi scrive: “Non è un semplice lido, un semplice bar, ma un posto dove i nostri figli sono cresciuti, un posto dove un caffè è in famiglia, un posto dove si respirano i sacrifici di gente semplice e onesta, un posto che vive nel cuore”.


IL SINDACO DI SCALEA GIACOMO PERROTTA

Pochi giorno dopo il nostro insediamento abbiamo detto No alla 'ndrangheta affiggendo all'esterno della casa municipale la targa che giaceva da tempo nel fondo di un cassetto. Con quel gesto intendevamo dare voce alla parte sana della città che non vuole avere nulla a che a fare con la criminalità organizzata. Oggi, a seguito dell'atto intimidatorio di chiara matrice malavitosa, che ha colpito la struttura balneare Lido da Pietro, ribadiamo con forza che Scalea ripudia la 'ndrangheta.

Rimaniamo fermi nella fiducia verso lo Stato e le forze dell'ordine augurandoci che possano assicurare alla giustizia l'autore e gli eventuali mandanti di questo ignobile gesto e, allo stesso tempo, invitiamo la popolazione a non avere paura e a non abbassare la testa di fronte a qualsiasi atto di prevaricazione. Alla famiglia Araugio, lavoratori seri ed instancabili, la massima vicinanza e l'invito a ritrovare le energie necessarie a risollevarsi dopo questo terribile episodio.



L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI SCALEA

Non ci sono parole per descrivere quanto successo stasera alla famiglia Araugio Lido Da Pietro

La solidarietà è piena. La vicinanza incondizionata. Scalea si stringe a Carmelo, Antonella e Chiara.

Insieme ed uniti si riparte.

SCALEA EUROPEA

A nome di tutto il direttivo, dell’intera associazione, a seguito del vile e grave atto perpetrato ai danni della loro struttura esprimiamo a Carmelo e Antonella vicinanza e solidarietà con l’auspicio che in breve tempo le autorità possano individuare i responsabili del vile gesto.

Il momento è difficile ma ci teniamo a ribadire che non siete soli, con il sostegno di tutti ritornerà a brillare più di prima.

A breve verrà avviata una raccolta fondi con la finalità di dare sostegno alla famiglia.

Siamo tutti con voi.

Forza Lido Da Pietro



IL GRUPPO DI OPPOSIZIONE “PER SCALEA”

Scalea colpita al cuore. In un attimo, a vedere quelle immagini, ci siamo resi conto che ad essere colpito era il cuore della città.

In un attimo ci siamo rivisti in quel posto, nel lavoro incessante di Carmelo e Antonella, nella loro accoglienza sempre autentica e vera.

In un attimo abbiamo capito di essere stati tutti colpiti al cuore.

Ora, col passare delle ore e superato lo sgomento iniziale, siamo tutti consapevoli che un colpo del genere Scalea può e deve affrontarlo da città matura, solidale e forte.

Ora è il momento di metterci tutti al fianco di Carmelo e Antonella per ridare battito pieno a quel pezzo di cuore di tutti noi.

Forza Carmelo! Forza Antonella!

Il momento è difficile, ma col sostegno di tutti tonerete e torneremo più forti di prima.


IL CONSIGLIERE EUGENIO ORRICO

Il lido “Da Pietro” una delle strutture balneari più belle situato sul lungomare di Scalea, è stato distrutto dalle fiamme. In pochissimo tempo le lingue di fuoco hanno divorato anni di sacrifici. Quanto accaduto, lascia sgomenti . Piena solidarietà alla famiglia Araugio nella speranza che le forze dell’Ordine facciano piena luce su quanto verificatosi.



3.652 visualizzazioni

Commenti


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page