top of page

Scalea, il comune affida la gestione dell'illuminazione pubblica e semaforica

Avviata la manifestazione di interesse per un project financing per l'affidamento in concessione della gestione dell'illuminazione pubblica



SCALEA – 17 gen. 23 - L'amministrazione comunale di Scalea ha avviato un avviso per manifestazione di interesse e presentazione di proposte di project financing, per l'affidamento in concessione del servizio di gestione dell'illuminazione pubblica e semaforica comunale. Un servizio che dovrebbe comprendere: manutenzione, ordinaria, programmata e straordinaria, pronto intervento guasti, fornitura energia elettrica, progettazione ed esecuzione interventi di adeguamento normativo, riqualificazione ed efficientamento energetico degli impianti. Lo scorso 8 settembre, la Giunta comunale di Scalea ha approvato le linee di indirizzo per procedere alla riqualificazione e gestione degli impianti di illuminazione pubblica, tramite l'avvio di una procedura di partenariato pubblico privato. Con l'ultimo avviso, l'amministrazione comunale intende acquisire manifestazioni di interesse da parte di promotori, in possesso dei requisiti, interessati ad assumere in concessione il servizio. Soggetti interessati a gestire e mantenere in via ordinaria e straordinaria la rete di pubblica illuminazione e semaforica, oltre ai relativi impianti elettrici, includendo anche un servizio di pronto intervento guasti h 24. Insomma una serie di attività che il nuovo soggetto andrebbe a gestire.



Dalla fornitura di energia elettrica, agli interventi e progetti di efficientamento energetico, di riduzione dei consumi energetici, all'acquisto ed installazione di apparecchi di illuminazione per impianti di pubblica illuminazione con ridotto impatto ambientale in un'ottica di ciclo di vita conformi al decreto del ministero dell'ambiente. Si chiede anche un progetto di sviluppo della rete, in continuità con quella esistente nelle aree individuate di concerto con l'amministrazione comunale; la previsione di piazzole per le ricariche auto elettriche. Per tali attività è previsto un canone, nella misura massima annua di 560mila euro, oltre iva. La durata massima della concessione è prevista in 20 anni. Le proposte verranno accettate entro le 12.00 del prossimo 15 febbraio e sono riservate a chi possiede i requisiti di idoneità professionale. Si richiedono elaborati tecnici, relazioni di prefattibilità, progetto di gestione ed altro. Gli elementi principali minimi del progetto di gestione, che l'amministrazione di Scalea prevede di conseguire e che devono essere inseriti obbligatoriamente nelle proposte sono: la riduzione del consumo energetico in termini di risparmio di energia (escluso spegnimento) e conseguente risparmio economico (min. 40%);

riduzione dell'inquinamento luminoso da pubblica illuminazione (min. 40%); una percentuale minima del 30% dell'energia elettrica dedicata al servizio dovrà essere proveniente da una fonte rinnovabile certificata; gli interventi dovranno essere finanziati interamente dal concessionario, con l'assunzione del rischio operativo di gestione; le soluzioni di efficientamento energetico dovranno essere conformi con le direttive legislative e tecniche comunitarie e nazionali.



Comentários


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page