Scalea, controlli della polizia locale per far rispettare la nuova ordinanza del commissario

Verifiche alle attività sul rispetto delle misure anti covid. La polizia locale di Scalea coordinata da Andrea Serra effettua i controlli di rito anche alle attività



SCALEA – 25 lug. 20 - L'azienda sanitaria provinciale di Cosenza ha disposto nella città turistica i primi tamponi, che come abbiamo appreso sono risultati tutti negativi. L'amministrazione comunale di Scalea ha avviato le procedure in riferimento alla nota del 23 luglio, trasmessa dall'azienda sanitaria provinciale di Cosenza che: “a seguito del caso accertato del sig. Antonio F.” ha disposto il periodo di quarantena “con effetto immediato” sino all'esito del tampone. Ordinanza contigibile e urgente per la quarantena obbligatoria e la chiusura a carattere temporaneo della struttura alberghiera e del personale coinvolto.

Intanto, il commissario Francesco Massidda ha emesso una nuova ordinanza su “Misure di gestione dell’emergenza epidemiologica covid-19. Ordinanza in materia di igiene e sanità pubblica. Locali pubblici”. La polizia locale coordinata dal comandante Adriano Serra è già al lavoro per effettuare i controlli a tappeto su tutto il territorio del centro balneare e nei locali cittadini. Per tutti gli esercizi pubblici è confermato il mantenimento del distanziamento sociale; presso tutti gli esercizi pubblici, compresi gli stabilimenti balneari attrezzati, ove è possibile praticare il ballo, “si rammenta il rispetto della normativa in materia di emissioni sonore, con il divieto di superamento del numero di decibel che Arpacal potrà apprezzare e valutare in ogni momento durante l’effettuazione degli intrattenimenti danzanti”. “Presso tutti gli esercizi pubblici, compresi gli stabilimenti balneari attrezzati, è rimesso al prudente apprezzamento del gestore il metodo di valutazione circa le modalità di effettuazione degli intrattenimenti danzanti, con particolare riferimento all’ammissibilità dei cosiddetti “balli a contatto”.



Il Corpo della Polizia municipale “potrà effettuare mirati, specifici controlli sul rispetto delle disposizioni richiedendo la collaborazione dell’agenzia Arpacal”. Il commissario scrive che: “nonostante fino alla data di ieri non si siano registrati, sul territorio comunale, casi di Covid19, è necessario confermare al livello più elevato il livello di attenzione, vigilanza e controllo sul rispetto delle misure fortemente consigliate quali l’utilizzo delle mascherine e soprattutto il mantenimento del distanziamento sociale evitando qualsivoglia forma di assembramento; valutata la probabile, ancor più elevata possibilità di frequentazione di questa località, in particolare nel prossimo arco mensile, da parte di notevoli contingenti di turisti di giovane età, e l’altrettanto elevata possibilità che tali presenze costituiscano motivo per assembramenti nei luoghi di maggior frequentazione, quali esercizi pubblici, stabilimenti balneari con annessa attività di ristorazione e piste da ballo”.

In base al testo di questa ordinanza, la polizia locale è già al lavoro da ore.

2,424 visualizzazioni
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)