top of page

Paola, ospedale: tutto pronto per il sit in alla cittadella regionale

Aggiornamento: 20 lug 2023

Paola, sit in per l'ospedale alla cittadella regionale. Pullman pronti alla partenza #sanitàsultirreno


Paola, ospedale: tutto pronto per il sit in alla cittadella regionale


PAOLA – 18 lug. 23 - E' tutto pronto per il sit-in in programma per domani mattina alla cittadella regionale. La protesta, come è noto, organizzata dal comitato per la difesa del diritto alla salute, contro il trasferimento dei reparti dall'ospedale San Francesco di Paola a quello di Cetraro con relativa spoliazione del nosocomio paolano. Sono già due i pullman organizzati potrebbe venir fuori un terzo bus con la presenza, quindi, nel secondo caso, di circa 150 manifestanti. Intanto, dal punto di vista politico, dopo le ultime “lamentele” dell'amministrazione comunale che si sarebbe sentita tradita, rispetto agli accordi presi, il comitato invita l'amministrazione a partecipare. In una nota diffusa ieri si legge: “Il comitato per la tutela del diritto alla salute ha invitato alla partecipazione per il sit-in presso la cittadella regionale, previsto per domani, il sindaco di Paola, la giunta e tutto il consiglio comunale.


Ospedale di Paola, sit in alla cittadella. La battaglia va avanti

Questa battaglia – si legge - interessa tutti non solo i cittadini ma anche i rappresentanti delle istituzioni che dovrebbero essere in prima linea". Gli esponenti del comitato, proseguono: “Grazie a Padre Aurelio Marino che, durante l’omelia di ieri, ha invitato i cittadini a restare uniti nella difesa della struttura ospedaliera e ha invitato alla partecipazione. Insieme a Don Sergio Locane, a Don Bruno Di Domenico, Don Antonio Adamo e ai Frati Minimi, la Chiesa ha manifestato la sua vicinanza a quanti protestano per il diritto alle cure. Domani, ricorre l’anniversario della strage di via d’Amelio dove perse la vita il giudice Paolo Borsellino.

Non è un caso che il comitato abbia scelto questa data per l’iniziativa pubblica, a testimonianza che la strada tracciata è quella della lotta alla prepotenza, al potere e a quanti vogliono limitare i diritti dei cittadini”.

Intanto, Graziano Di Natale, come anticipavamo, conferma la presenza di due pullman, e l'organizzazione di un terzo con destinazione cittadella regionale.



Ospedale di Paola: sit in alla cittadella. Tante adesioni

“Nonostante il grande caldo, la macchina organizzativa non si arresta. Tante le adesioni. Grazie a Padre Aurelio Marino – commenta Di Natale - che, durante l'omelia, ha invitato i cittadini alla partecipazione per difendere la nostra struttura ospedaliera. Bene ha fatto il comitato difesa del diritto alla salute a estendere l'invito a tutte le istituzioni locali. L'augurio è che ci sia un ravvedimento di quanti fino ad oggi sono stati assenti e che salgano con noi sul pullman, direzione Catanzaro”.

“Quello che sta accadendo nel Tirreno cosentino – commenta poi Di Natale - è lo specchio di una Calabria che ha sete di reclamare il diritto alla salute. Il piano di riordino della rete ospedaliera sembra essere il solito libro dei propositi. Della riapertura decantata degli ospedali e delle strutture sanitarie, che da anni restano chiuse, non c’è traccia - precisa e denuncia Di Natale -.



Ospedale di Paola, sit in alla cittadella, il commento di Di Natale

Manca un piano di assunzione del personale che in primis possa garantire i Lea, atteso che la Calabria è ultima, ed in secondo luogo manca una visione di come si organizza il sistema sanitario nel territorio. Ci sono emergenze irrisolte come ad esempio il pronto soccorso di Cosenza, le lunghe liste di attesa per gli esami diagnostici, che costringono i cittadini a rivolgersi alle cliniche private, ed interi territori isolati rispetto ai punti di assistenza. La nascita, nel Tirreno cosentino, del comitato per la tutela del diritto alla salute rappresenta - aggiunge infine Di Natale - un risveglio del sentimento popolare di quanti reclamano il diritto alle cure. Il sit-in, presso la Cittadella Regionale, previsto per domani, rappresenta senza dubbio il primo passo verso la costituzione di un movimento che assumerà dimensioni regionali”.




Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page