Diamante, violate le regole anti covid: chiuso un locale per 5 giorni

La polizia locale ha attuato l'ordinanza del comune di Diamante. Locale di intrattenimento chiuso per cinque giorni


DIAMANTE – 23 ago. 21 - Violate le prescrizioni delle misure anti contagio, la polizia locale di Diamante ha notificato la chiusura per cinque giorni al titolare di una società che gestisce un noto locale di intrattenimento musicale in località Riviere a Diamante. Secondo quanto si è appreso, non sarebbe stato rispettato il divieto di assembramento, e diverse persone presenti sono state trovate sul posto senza indossare i dispositivi di sicurezza, le mascherine. I controlli sono stati effettuati nella notte di ieri. E i locali di intrattenimento hanno l'obbligo di limitare la musica, di evitare gli assembramenti e di chiudere entro le 2.30. Il comune di Diamante, proprio nei giorni scorsi, aveva infatti preannunciato ulteriori restrizioni sul territorio dovute anche all'aumento di casi registrato in vari centri dell'alto Tirreno cosentino.



Recentemente, sono state emesse, due ordinanze, indirizzate alla tutela della salute dei cittadini e della prevenzione del contagio da Covid. L’ordinanza 531, che prevede, senza alcun limite di orario, nel corso dell'intera giornata e su tutto il territorio comunale, l'obbligo per tutti coloro i quali si trovano all'esterno nelle aree pubbliche di indossare correttamente la mascherina. “Possono essere utilizzate – si legge nell'ordinanza - mascherine di comunità, ovvero mascherine monouso o mascherine lavabili, anche auto-prodotte, in materiali multistrato idonee a fornire una adeguata barriera e, al contempo, che garantiscano comfort e respirabilità, forma e aderenza adeguate che permettano di coprire dal mento al di sopra del naso”.



Con l’ordinanza 532, firmata dal vicesindaco Giuseppe Pascale, che modifica ordinanza n. 492 del 31/7/2021, è stato disposto che: “pubblici esercizi (bar, ristoranti, pizzerie, paninoteche ecc.) e qualsiasi altra attività di ritrovo o movida, hanno l'obbligo di cessare alle ore 2.30 ogni attività. Tutte le attività di intrattenimento musicale con impianti acustici ed elettroacustici a diffusione, comprese quelle annesse a locali pubblici e svolte nelle aree di pertinenza all’aperto, e munite di regolare autorizzazione cosi come previsto nella ordinanza sindacale n. 481 del 12/7/2021, devono cessare alle ore 01,30. Resta l’obbligo del rispetto di tutte le normative e disposizioni sovracomunali in materia di prevenzione da Covid 19, il cui obbligo resta in solido ai titolari di attività commerciali”.

Intanto, a Scalea, Praia a Mare, San Nicola Arcella, si registra un incremento dei contagi da coronavirus. Ieri a Scalea sono stati registrati altri 2 nuovi positivi. Il totale dei casi attivi sul territorio è di 43. Il totale delle persone in quarantena preventiva è di 61.

A Praia a Mare, lo scorso 20 agosto, l'amministrazione comunale, ufficialmente, segnalava cinquanta cittadini positivi, e 38 in quarantena obbligatoria per contatti precedenti. Da qui, l'obbligo, confermato anche da una serie di ordinanze comunali, da parte di tutte le amministrazioni comunali ad utilizzare le mascherine nelle aree pubbliche.



2.119 visualizzazioni0 commenti