Corigliano Rossano, controlli alle piazze di spaccio. Denunce


CORIGLIANO CALABRO - 3 mag. 21 - I carabinieri della compagnia di Corigliano Calabro, coordinati dal capitano Cesare Calascibetta, hanno effettuato fra le giornate di venerdì e sabato dei mirati controlli alle cosiddette “piazze di spaccio” del posto, denunciando all’autorità giudiziaria un ragazzo e segnalandone un altro alla Prefettura di Cosenza.

Effettuato un blitz nella centralissima piazza Salotto, dove un gruppetto di giovani è stato sorpreso, nascosto in un angolo della strada. Mentre i militari hanno effettuato il servizio, un 24enne del posto, noto alle forze dell'ordine, ha tentato goffamente di sbarazzarsi di un pacchetto di sigarette. Prontamente recuperato, è risultato contenere un involucro termo-sigillato con all’interno diverse inflorescenze di marijuana.



La perquisizione del giovane ha permesso di recuperare anche materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente e quasi mille euro in contanti, in banconote di diverso taglio. Durante le fasi del controllo, inoltre, il 24enne ha anche mostrato un comportamento minaccioso ed oltraggioso verso un militare, nel tentativo di ostacolare le operazioni. Per quanto sequestrato, e tenuto conto anche dei precedenti specifici, il giovane è stato denunciato in stato di libertà per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio, oltraggio e minaccia aggravata a pubblico ufficiale.

In un diverso controllo in villa Margherita, a Corigliano Centro, i militari hanno fermato un gruppetto di giovani, all’interno di un’utilitaria. L'atteggiamento agitato, ha fatto insospettire ancora di più i carabinieri, che, dopo l'identificazione, hanno effettuato le perquisizioni personali e veicolari. Addosso ad uno dei tre, un 27enne del posto, è stato trovato un involucro termo-sigillato con all’interno diverse inflorescenze di marijuana per un peso complessivo di circa 5 grammi. Il giovane è stato accompagnato in caserma e segnalato alla Prefettura di Cosenza per possesso di droga per uso personale, mentre la sostanza è stata sequestrata amministrativamente, per la successiva distruzione.



42 visualizzazioni0 commenti