top of page

Cetraro, rigenerazione del palazzetto dello sport: via alla manifestazione di interesse

L'amministrazione comunale di Cetraro ha pubblicato l'avviso per un importo complessivo di circa 500mila euro



CETRARO – 5 gen. 23 - L'amministrazione comunale di Cetraro ha pubblicato un avviso per la manifestazione di interesse finalizzata all'individuazione di operatori economici da invitare alla procedura negoziata senza bando di gara, per l'affidamento dei lavori di rigenerazione e adeguamento del palazzetto dello sport "Ciro Giordanelli". L'iniziativa, per un importo complessivo dell'opera di 499.905, ha una scadenza, le ore 12.00 del prossimo 13 gennaio.

Il comune di Cetraro intende avviare un'indagine di mercato per l'acquisizione di manifestazioni di interesse di tipo esplorativo e non vincolante da parte di operatori economici da invitare ai fine dell'espletamento della procedura negoziata. Al momento non vengono instaurati “posizioni giuridiche od obblighi negoziali da parte del comune di Cetraro, che si riserva la possibilità di sospendere, modificare o annullare, in tutto o in parte, il procedimento avviato, e di non dar seguito all'indizione della successiva gara informale per l'affidamento del lavori, senza che i soggetti richiedenti possano vantare alcuna pretesa”.



L'intervento di progetto nella struttura esistente di località Castelluzzo, ha lo scopo di garantire elevati standard qualitativi e quantitativi in termini di funzionalità, igiene, sicurezza, comfort termico, attraverso l'adeguamento alle vigenti normative degli impianti esistenti: elettrico, idrico-sanitario e termico. Si pensa all'installazione di impianti da fonti di energia rinnovabile: fotovoltaico e solare termico; e del controllo della qualità ambientale interna:illuminazione, aerazione e comfort acustico. “La rigenerazione ed il completamento dell'impianto sportivo – si legge - avrà come effetto il miglioramento del tessuto sociale di riferimento promuovendo i valori delle pari opportunità e favorendo la diffusione dei principi di non discriminazione, inclusione sociale, partecipazione dei soggetti diversamente abili, delle minoranze etniche e di altri gruppi socialmente vulnerabili. La necessità di intervenire su un impianto sportivo, per una sua riqualificazione energetica e ambientale, inoltre, ha un peso di sostenibilità molto accentuato, anche per una funzione pedagogica nell'ottica della sua naturale destinazione d'uso”.