• Cosenza

Cambio al vertice al comando provinciale di Cosenza della Guardia di finanza

Passaggio di consegne tra il colonnello Danilo Nastasi, destinato alla sede di Trento quale comandante provinciale, ed il colonnello Giuseppe Dell’Anna


COSENZA - 23 lug. 22 - Nella mattinata odierna, nella sede del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Cosenza, alla presenza del Generale di Brigata Guido Mario Geremia, Comandante Regionale Calabria, e dei militari in forza ai Reparti cosentini, si è svolta la cerimonia di passaggio di consegne tra il Colonnello Danilo Nastasi, destinato alla sede di Trento quale Comandante Provinciale, ed il Colonnello Giuseppe Dell’Anna. Il Colonnello Danilo Nastasi, dopo tre anni di intenso lavoro, ha espresso parole di sentito ringraziamento alla Superiore gerarchia per il sostegno ricevuto ed ha rivolto un saluto ai militari presenti, ringraziandoli per gli importanti risultati conseguiti in questi ultimi anni, frutto di encomiabile dedizione.

Il Colonnello Giuseppe Dell’Anna, sposato con un figlio, di origini salentine, è laureato in “Giurisprudenza” e in “Scienze della Sicurezza Economico-Finanziaria”, è abilitato all’esercizio della Professione Legale ed è in possesso di un Master universitario di II livello in Criminologia. Nel percorso di carriera ha sempre retto comandi operativi territoriali, alcuni particolarmente impegnativi, tra i quali i Nuclei di Polizia Economico-Finanziaria di Agrigento, Pisa e Barletta; il Gruppo di Taranto; le Compagnie di Brindisi ed Isernia, dirigendo indagini di rilevanza nazionale ed internazionale, come l’indagine “Sold Out” meglio conosciuta come “Ambiente svenduto” riguardante il siderurgico tarantino, nonché una serie di indagini contro la criminalità organizzata di stampo mafioso. Al termine della breve ma sentita cerimonia, il Comandante Regionale Calabria, dopo aver ringraziato il Colonnello Danilo Nastasi per i lusinghieri risultati conseguiti, ha rivolto al Colonnello Giuseppe Dell’Anna un augurio di buon lavoro nel nuovo incarico, con l’auspicio di ulteriori successi nell’interesse del Corpo e della comunità cosentina.