top of page

Amantea, al comune: atto vandalico o intimidazione; il sindaco fa delle ipotesi

Aggiornamento: 1 apr

Amantea, vetrina distrutta al comune, atto vandalico o intimidazione, le ipotesi del sindaco Pellegrino sull'accaduto


Amantea, vetrina distrutta al comune, atto vandalico o intimidazione, le ipotesi del sindaco Pellegrino sull'accaduto

🔵 segui le notizie sul canale whatsapp di miocomune ➡️


Amantea, 30 marzo 2024 - Ignoti hanno fatto irruzione nella notte di ieri all'interno del comune di Amantea, provocando ingenti danni negli uffici ubicati al piano terra, il sindaco Vincenzo Pellegrino, che si è recato presso la locale caserma dei carabinieri per sporgere denuncia contro ignoti fa anche delle ipotesi, intimidazione o atto vandalico. Secondo il primo cittadino, su quanto accaduto, bisogna attendere l'esito delle indagini, potrebbe trattarsi di una “bravata”, di un tentativo di furto di un computer presente in quell'ufficio o, nella peggiore delle ipotesi, un'azione intimidatoria, eventualmente di “matrice politica”. In questo caso, i fatti sarebbero gravi anche perchè da un po' di tempo la città di Amantea è in qualche modo sotto scacco.


Amantea, vetrina distrutta al comune, atto vandalico o intimidazione, le ipotesi del sindaco Pellegrino sull'accaduto

Negli ultimi mesi sono diversi i casi di intimidazione registrati in città, alcuni diventati di dominio pubblico. Recentemente sono stati esplosi alcuni colpi di fucile contro la vetrina di un'agenzia di pompe funebri. Nei mesi scorsi, il pestaggio ad un operaio e l'incendio dell'auto di vigilanza delle ditte che stanno lavorando alla galleria di Coreca. Il sindaco Vincenzo Pellegrino scrive: “Nella notte ignoti hanno aggredito alcune vetrate di uffici del comune.

Potrebbe trattarsi di una bravata. Forse di un tentativo di furto dei computer. La cosa inquietante però è che potrebbe essere un atto intimidatorio verso l’Amministrazione che guido la cui stella polare è il maniacale rispetto della legalità. Ho sporto denuncia contro ignoti presso la locale stazione carabinieri. Le indagini sono in corso ed auspico una pronta soluzione del caso.

 

Leggi anche: ⏬️

 

Se dovesse essere confermata l’ipotesi intimidatoria – afferma il sindaco Pellegrino - la città dovrebbe interrogarsi su tanti perché, cominciare ad agire in difesa dei propri confini di democrazia e di civiltà. In questa sciagurata ipotesi forse però la matrice andrebbe ricercata in una sorta di “delinquenza politica” generata da questa costante campagna di odio ordita contro di noi. Ma noi non arretreremo di un passo. Continueremo nell’opera di moralizzazione e normalizzazione della città che è la principale ragione per la quale abbiamo assunto l’onere amministrativo: indietro non si torna”.


댓글


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram.jpg

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page