top of page

"Affari di famiglia" sul Tirreno, per il rito ordinario, si punta a scardinare le intercettazioni

Aggiornamento: 3 giorni fa

Prosegue il rito ordinario del processo "Affari di famiglia", si punta a scardinare le intercettazioni


Prosegue il rito ordinario del processo "Affari di famiglia", si punta a scardinare le intercettazioni
Foto d'archivio

Paola, 10 luglio 2024 – Le intercettazioni rappresentano uno dei punti focali dell'inchiesta “Affari di famiglia” e per il rito ordinario l'ultima udienza si è soffermata molto su questo aspetto, già nelle prime battute si punta a scardinare le intercettazioni. Al tribunale di Paola si procede anche per quanto riguarda gli imputati che hanno scelto il rito ordinario. Sono state già espletate le richieste delle parti istruttorie dall'ufficio della procura della Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro. Gli avvocati difensori hanno, allo stesso tempo, presentato le rispettive richieste, con eventuale esame dell'imputato e con riserva di produzione documentale per i vari casi. Richieste presentate anche per l'eventuale esame dei testimoni. Nel corso dell'ultima udienza con il rito ordinario, l'avvocato Antonio Crusco ha posto delle questioni in ordine alle intercettazioni, chiedendo all'ufficio di procura di depositare i decreti autorizzativi.


Nel caso contrario, come è noto, le intercettazioni potrebbero essere anche eventualmente rese inutilizzabili. L'udienza del filone ordinario è stata rinviata a settembre affinché il presidente del tribunale possa dare incarico all'ingegnere Lecoche per la trascrizione delle intercettazioni richieste dalla Pm della Dda ed eventualmente anche di quelle richieste dalla difesa. Successivamente sarà comunicato un calendario per l'istruttoria. Fra l'altro, l'avvocato penalista Antonio Crusco, ha depositato, nella qualità di difensore di fiducia di Michele Iannelli, di Cetraro, conosciuto come “Tavulune”, oltre alle eccezioni sulle sue intercettazioni, una memoria con la quale l'imputato si dichiara estraneo alla contestata associazione mafiosa, ma anche agli episodi della contestata estorsione e della presunta cessione di sostanze stupefacenti.


L'udienza del troncone ordinario è stata celebrata lo scorso 1 luglio dinanzi al tribunale di Paola in composizione collegiale, presieduta dal presidente Carpino.

Gli indagati che hanno chiesto ed ottenuto il rito ordinario sono: Gianluca Ambrosi di San Lucido, Massimiliano Biscardi di San Lucido, Dalvio Bruno di Paola, Francesco Alessandro Bruno di Paola, Paolo Carbone di San Lucido, Salvatore Caruso di Paola, Paolo D’Amato di Paola, Francesco De Rose di Cosenza, Giovanni Fiore di Paola, Giovanni Garofalo di Paola, Michele Iannelli di Cetraro, Francesco Lenti di San Lucido, Giovanni Lenti di Paola, Silvestro Lenti di Cetraro, Mario Maiolo di Gioia Tauro, Marco Manfredi di Paola, Emilio Mantuano di Paola, Vincenzo Nesci di San Lucido, Francesco Oro di Paola, Albino Sammarco di Paola, Alessio Samà di Fuscaldo, Claudio Santoro di Paola, Andrea Santoro detto “Ju Ju” di Paola, Alessandro Serpa di Paola, Francesco Serpa alias “Peppariadd” di Paola, Giovanni Tenuta di San Lucido, Francesco Trotta detto Checcolone di Paola e Vommaro Marincolo Luca di Paola. Udienza fissata per il prossimo mese di luglio. L'operazione “Affari di famiglia” è stata svolta sul Tirreno cosentino e tra i reati contestati a vario titolo figurano: associazione di tipo mafioso, estorsione, trasferimento fraudolento di valori, armi e droga.


Il collegio difensivo è formato dagli avvocati: Andrea Alvaro, Gregorio Barba, Giuseppe Belvedere, Vincenzo Belvedere, Giuseppe Bruno, Libero Borsani, Nicola Carratelli, Adolfo Cavaliere, Vincenzo Cicino, Antonio Crusco, Carmine Curatolo,Emma Eboli, Lucio Esbardo, Pasquale Filippelli, Manuela Gasparri, Francesco Gelsomino, Giorgia Greco, Sabrina Mannarino, Francesco Perri, Armando Sabato, Giovanni Salzano, Francesco Sapone, Mario Scarpelli, Alessandro Tedesco, Francesco Tripodi, Massimo Zicarelli.


🔵 segui le notizie sul canale whatsapp di miocomune ➡️ 

Comentários


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page