Scalea, un'area recintata per cani: la richiesta di 379 cittadini

Una lettera firmata da 379 cittadini indirizzata al sindaco per realizzare un'area recintata dedicata ai cani


SCALEA – 6 apr. 21 - Nelle scorse settimane è stata protocollata, al comune di Scalea, la richiesta di realizzazione di un’area dedicata ai cani di proprietà, firmata da 379 cittadini. Un luogo dove poter lasciare liberi gli amici a quattro zampe. I promotori dell’iniziativa, chiedono al sindaco Giacomo Perrotta: “l’individuazione e la realizzazione di un’area che possa consentire ai proprietari di lasciare liberi gli animali senza disturbare o intimorire chi ha diffidenza o paura dei cani, uno spazio recintato ed utilizzato come area per lo sgambamento, per favorire la socializzazione degli animali ed il loro addestramento da parte dei proprietari in sicurezza ed in tranquillità per gli altri cittadini”.



Nella lettera si ricorda anche che: “Aree del genere sono consuetudine, non solo nelle grandi città, ma anche nella vicina Praia a Mare. La realizzazione di aree recintate e per lo sgambamento degli amici a 4 zampe, non è solo un segno di civiltà, ma anche di rispetto, non soltanto nei confronti degli animali che specialmente in estate non possono essere portati in spiaggia”. Secondo i promotori dell’iniziativa “Basterebbero dei cestini per la raccolta dei rifiuti ed una rete di recinzione per potere liberare tranquillamente gli animali. Molte persone, venute a sapere dell’iniziativa, ci hanno contattato – si legge - per sostenere l’iniziativa anche dopo che le firme erano state già state inoltrate, altri si sono resi disponibili per la pulizia dell’area che il Comune volesse concederci, altri hanno anche manifestato eventualmente la disponibilità a partecipare economicamente alla realizzazione dell’area. Un aspetto non secondario dell’iniziativa, riveste l’importanza sociale che tali spazi hanno, non solo per gli animali. In un’epoca in cui la realtà virtuale rende minime le occasioni di vera socialità, di conoscenze e confronti genuini come si faceva una volta infatti, aree del genere diventano luoghi di socializzazione non solo per gli animali stessi, ma anche i proprietari. Nelle nostre aspettative - si conclude la lettera indirizzata al primo cittadino - c’è quella di poter vedere presto la realizzazione di un’area che sarebbe segno di grande civiltà e rispetto non solo per gli animali, nella nostra cittadina.”



677 visualizzazioni0 commenti
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)