top of page

Scalea, salviamo la scogliera Ajnella dall'insabbiamento, oggi un incontro

Aggiornamento: 11 lug

In programma, questa sera a Scalea, dalle ore 19.30, un incontro sulla scogliera Ajnella da salvare dall'insabbiamento


In programma, questa sera, dalle ore 19.30, un incontro sulla scogliera Ajnella da salvare dall'insabbiamento

Scalea, 9 luglio 2024 – “La scogliera dell'Ajnella, un bene paesaggistico che sta scomparendo” e che va salvato, oggi un incontro a Scalea per affrontare la tematica dell'insabbiamento. Negli anni scorsi era stato lanciato questo preoccupante grido d'allarme. L'associazione “Cara,vecchia Scalea” è da tempo impegnata per sensibilizzare i cittadini, le autorità, la politica, sulla possibile scomparsa della scogliera dell'Ajnella, dovuta ad un costante apporto di materiale che genera una sorta di arretramento della linea di costa, lasciando all'asciutto la scogliera.


“Se dici Scalea, pensi all’Ajnella. È inevitabile, un riflesso incondizionato che riporta immediatamente alla tipica scogliera scura che affiora dalle acque cristalline e punteggia il limitare della baia, dove termina la spiaggia e inizia il tratto di costa che ospita grotte e calette suggestive e indimenticabili. Un salotto in riva al mare, fatto di bellezza, storia e ricordi, oggi facente parte del Parco Marino Riviera dei Cedri”. E' questa l'ultima riflessione diffusa per annunciare l'incontro in programma questa sera. Un patrimonio naturalistico da tutelare, poiché già da anni a rischio insabbiamento. Diverse associazioni, come “Cara, vecchia Scalea”, la pro loco, sono da tempo impegnate in tal senso e con questo obiettivo hanno voluto organizzare un nuovo convegno dibattito per sensibilizzare cittadinanza e istituzioni per una soluzione che è divenuta quanto mai urgente. Con l’occasione, sarà presentata la nuova sezione del progetto Explore Scalea, dedicata proprio alla Ajnella. L’incontro si svolge stasera, dalle 19.30 nel cortile del Palazzo dei Principi di Scalea. “L’Ajnella è un bene di tutta la comunità – ricordano i promotori - partecipiamo per difenderla”.


C'è un progetto, era stato redatto dall'ingegnere Giuseppe Maradei. L'associazione culturale “Cara, vecchia Scalea” lo aveva riportato sulla scrivania della “Nuova era” l'amministrazione comunale del sindaco Giacomo Perrotta. La scogliera, secondo i componenti dell'associazione, è attualmente minacciata “dal continuo avanzamento della spiaggia, che mantenendo costante il suo progredire, provocherebbe l’insabbiamento degli scogli, la scomparsa delle grotte e degli ecosistemi presenti”. Commentano ironicamente dal gruppo di “Cara, vecchia Scalea”: “In questi anni la proposta, al di là dei facili proclami sul grande amore verso Scalea, non ha goduto della dovuta attenzione da parte dell’ente locale per cui il progetto si è “insabbiato” nei meandri della burocrazia comunale scaleota”.


L'evento di stasera è organizzato, oltre che da “Cara, vecchia Scalea", dalla pro loco da "Eclectica", "Vitazzurra", e dalla stessa amministrazione comunale di Scalea. Il tema è “Interrimento della scogliera di Scalea: Ajnella 7 anni dopo". Relaziona l'ingegnere Giuseppe Maradei dell'Unical; e dopo i saluti del sindaco Giacomo Perrotta e dell'assessore all'ambiente, Davide Manco, intervengono: Vincenzo De Vito, presidente associazione "Cara, vecchia Scalea", Giuseppe Cardillo, vicepresidente della stessa associazione; Andrea Fama di Eclectica; Carlo Gaglianone, Legambiente Riviera del Cedri; Salvatore Licursi, presidente pro loco Scalea; modera i lavori la giornalista Emilia Manco.



In programma, questa sera, dalle ore 19.30, un incontro sulla scogliera Ajnella da salvare dall'insabbiamento

🔵 segui le notizie sul canale whatsapp di miocomune ➡️

351 visualizzazioni

コメント


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page