top of page

Scalea, comitato Campo volo: stupiti per la decisione dell'amministrazione di resistere in giudizio

L'amministrazione comunale di Scalea, soccombente sulla questione dell'usucapione dei terreni di "campo volo” ha comunque deciso di resistere in giudizio


SCALEA – 9 apr. 21 - La notizia della prosecuzione della vicenda giudiziaria legata ai terreni di “campo volo” a Scalea, preoccupa i componenti del comitato costituito negli anni scorsi. L'amministrazione comunale con la delibera di giunta dei giorni scorsi ha fatto sapere che appellerà la sentenza del Tribunale di Catanzaro in relazione al terreno: “che alcuni cittadini – si legge - sostengono sia ormai di proprietà avendo acquisito il bene per usucapione”. Il comitato si dice stupito per l'annunciata decisione visto che, scrive: “alcune recenti sentenze, dopo tanti anni, avevano finalmente dato un barlume di speranza a tutti i residenti nella zona del Campo Volo di Scalea”. I cittadini sottolineano “che, da oltre 70 anni, vivono con il timore, non solo di dover pagare indennizzi di centinaia di migliaia di euro, ma anche con il terrore che, da un giorno all’altro, dovranno abbandonare le case in cui vivono da sempre e in cui sono nati sia loro che i loro avi”.

Al comune di Scalea il bene è stato trasferito con decreto del 28 marzo 2014 dall'Agenzia del Demanio. Il Tribunale di Catanzaro il 14 ottobre 2020 ha accolto la domanda dei cittadini e li ha dichiarati proprietari per avvenuto usucapione del terreno e ha condannato il comune al pagamento delle spese di causa.



Il comitato commenta amaramente: “La decisione della nuova amministrazione comunale di impugnare quelle sentenze, con le quali erano state accolte le legittime istanze di alcuni cittadini residenti nella zona del Campo Volo di Scalea ha, tuttavia, distrutto quelle speranze, facendo nuovamente scendere il buio sulla vicenda. Ciò che non riusciamo a comprendere, non è tanto la decisione in sé di proporre appello, ma il metodo con cui tale decisione è stata assunta. In considerazione della vastità e gravità del fenomeno abitativo “Campo Volo”, infatti, era senza dubbio auspicabile un coinvolgimento preventivo di tecnici e parti in causa. La nuova maggioranza comunale – si legge nella nota del comitato di cittadini - che durante l’ultima campagna elettorale aveva fatto tante belle promesse per procurarsi consenso elettorale, si è rivelata, al pari di quelle precedenti, del tutto disinteressata al problema abitativo di una vastissima zona del territorio comunale di Scalea. Anzi, la decisione assunta da questa nuova compagine amministrativa di impugnare quelle sentenze, non trova precedenti nel passato. Nessun’altra amministrazione comunale e neppure l’Agenzia del Demanio, che tra l’altro, secondo le sentenze del Tribunale di Catanzaro non è mai stata proprietaria di quei terreni del Campo Volo, aveva mai assunto una decisione simile. Gli appelli recentemente deliberati dalla nuova Giunta Comunale di Scalea sono i primi che si registrano dopo una lunga serie di sentenze già passate in giudicato”. Nessun contatto con le famiglie interessate, e nessuna “strategia” amministrativa. Come promesso in campagna elettorale, secondo i componenti del comitato, è indispensabile aprire un tavolo di confronto sul tema per risolvere tale vicenda. “Sino ad oggi, però – si legge - l’atteggiamento di questa nuova amministrazione sul tema è assolutamente deludente”.



Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram.jpg

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page