Scalea, al Valle Lao, ammortizzatori senza integrazione

Situazione complessa al consorzio di Bonifica Valle Lao di Scalea. Il presidente annuncia gli ammortizzatori per i lavoratori, ma senza integrazione. Di Natale presenta una interrogazione

SCALEA – 30 apr. 21 - Al consorzio di bonifica Valle Lao di Scalea si registra una situazione caotica. La situazione finanziaria sembra non garantire la tranquillità all'ente di bonifica. Nei giorni scorsi abbiamo dato notizia della bocciatura del bilancio di previsione. Il presidente Miceli, mercoledì, ha scritto ai sindacati di categoria: Lanciano per la Flai Cgil; Pisani per la Fai Cisl e Bloise per Filbi Uil. Il riferimento è all'incontro dell'8 aprile. In quell'occasione si era stabilito di non toccare le integrazioni salariali dei lavoratori. Nella comunicazione del presidente Miceli, invece, si fa marcia indietro e, tutto questo, avviene mentre si preparano nuove assunzioni. Una questione che non manca di provocare reazioni da parte dei sindacati e che ha già generato un'interrogazione al presidente del consiglio regionale da parte di Graziano Di Natale.



Secondo quanto scrive il presidente Miceli, gli accordi con i sindacati non possono essere mantenuti, a causa del perdurare dell'emergenza pandemica e per la “grave crisi economica” che ne sta derivando, per il ridotto introito dei contributi, dovuto anche al blocco delle procedure di recupero coattivo. Il presidente Miceli evidenzia anche “l'aggressione subita in questi giorni da rilevanti pignoramenti, attivati da dipendenti dell'ente, per il recupero di crediti riconosciuti giudizialmente, ancorché non definitivi”. Per tali motivi il consorzio è costretto a far ricorso agli ammortizzatori sociali senza le integrazioni salariali, venendo meno all'accordo sindacale del 27 maggio. Intanto, il consigliere regionale, segretario-questore, Graziano Di Natale, chiede chiarimenti su una "Situazione poco chiara. Bilanci in rosso mancato pagamento degli stipendi e si pensa a nuove assunzioni? È una strana manovra". "Al fine di avere, definitivamente, un quadro ben definito su quanto si starebbe consumando, in queste settimane, all'interno del Consorzio di Bonifica Valle Lao con sede a Scalea, ho presentato interrogazione a risposta immediata, mediante la quale chiedo, al presidente e alla giunta, se corrisponde al vero la circostanza secondo cui si starebbe provvedendo a nuove assunzioni nel medesimo Consorzio e se, tenuto conto del bilancio dell'ente, come sia possibile che un Ente che non riesce ad assolvere agli impegni con i suoi dipendenti possa assumere nuovo personale”.



213 visualizzazioni0 commenti