top of page

Nuove fermate di treni a Belvedere marittimo, la proposta di Impegno comune

Aggiornamento: 21 mag

Impegno comujne ha presentato una proposta di delibera per ottenere nuove fermate di treni a Belvedere Marittimo


Impegno comujne ha presentato una proposta di delibera per ottenere nuove fermate di treni a Belvedere Marittimo


Belvedere Marittimo, 17 maggio 2024 - Il gruppo consiliare “Impegno Comune per Belvedere Marittimo” ha presentato una proposta di delibera, da inserire all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale. Riguarda la riqualificazione dei collegamenti ferroviari di Belvedere Marittimo. Si dovrà presentare una istanza da inoltrare al ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, alla Regione Calabria ed agli operatori ferroviari, finalizzata alla fermata di treni a lunga percorrenza con l’incremento dei servizi di collegamento locale, “al fine di migliorare – spiegano dal gruppo di minoranza - il collegamento della città con le strutture inter comprensoriali e renderla più attrattiva”. I consiglieri Massimilla e Cauteruccio, spiegano che: “Considerato che la cittadina dell’alto Tirreno è a vocazione turistica, l’istituzione di maggiori fermate di treni a percorrenza nazionale, consentirebbe all’intero asset turistico-imprenditoriale del paese di godere del vantaggio dell’affluenza di maggiori turisti ed avventori”.


I componenti del gruppo evidenziano: “La stazione ferroviaria di Belvedere Marittimo rappresenta l’unico snodo di collegamento con il trasporto ferroviario per l’intera area della valle dell’Esaro. Si rammenta – scrivono Massimilla e Cauteruccio - che in passato era attivo un servizio bus che, con partenza dal piazzale della stazione, arrivava fino a Castrovillari, servendo l’intero comprensorio della valle dell’Esaro, collegando alla rete ferroviaria comuni come: Santagata D’Esaro, San Sosti, Mottafollone, San Donato di Ninea”. Massimilla e Cauteruccio aggiungono: “La cittadina di Belvedere Marittimo è anche un polo attrattivo e d’interesse per i luoghi storici culturali presenti sul territorio: aree archeologiche, il Convento di San Daniele, il Castello Aragonese Angioino, il Museo della Memoria Storica, aree di pregio naturalistico come la Sorgente Acqua la Vena, il rifugio della Santa Croce; solo per nominarne alcuni e per i numerosi grandi eventi che si susseguono durante l’anno: Note di fuoco, Festa patronale in onore di San Daniele Fasanella, eventi e manifestazioni Natalizie. Tale richiesta – concludono - non comporterebbe alcun impegno di spese e dunque non graverebbe economicamente sulle tasche dei cittadini belvederesi, che anzi potrebbero beneficiare della possibilità di fruire di mezzi di trasporto alternativi all’utilizzo dell’autovetture, registrando anche un beneficio dal punto di vista di esborsi e di salubrità dell’aria”.


🔵 segui le notizie sul canale whatsapp di miocomune ➡️

Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page