top of page

Incontro politico di Pensiamo a Scalea su balneari e tributi consortili

Con pensiamo a Scalea, un incontro politico su balneari e tributi consortili


Con pensiamo a Scalea, un incontro politico su balneari e tributi consortili


SCALEA – 17 gen. 24 - Un incontro politico, organizzato e voluto dal gruppo “Pensiamo a Scalea”, per affrontare le tematiche generali e, in particolare, la questione dei balneari e delle concessioni e la vicenda dei tributi consortili “imposti”ai cittadini. Due argomenti molto sentiti dai cittadini di Scalea e della costa tirrenica. “Pensiamo a Scalea” ha invitato la consigliera regionale di Fratelli d'Italia, Sabrina Mannarino. Ha introdotto il presidente dell’associazione, Ivan De Luca, e ha relazionato il segretario politico, Achille Tenuta. In una nota si evidenzia: “Sul primo punto, è passata la linea che ritiene necessario l’intervento del comune di Scalea, affinché provveda a prorogare le concessioni degli stabilimenti balneari, giusto invito del Governo nazionale con apposita “lettera di indirizzo”. Tantissimi comuni – hanno ribadito durante l'incontro - l’hanno già fatto, come quello confinante di Santa Maria del Cedro, salvando tante attività che contribuiscono in modo rilevante all’economia locale”.



La consigliera regionale Mannarino ha assicurato che contatterà il sindaco di Scalea per cercare di convincerlo ad adottare i necessari atti deliberativi. Il movimento “Pensiamo a Scalea” chiede al sindaco Perrotta: “un atto di coraggio per salvare tante attività ed anche le famiglie che dalle stesse traggono le risorse necessarie per la loro sopravvivenza”.

Altro argomento “scottante” è quello dei tributi richiesti dal Consorzio noto come “Valle Lao”. Si apprende che: “Sabrina Mannarino presenterà una proposta di legge regionale che cancelli la riforma approvata dalla sinistra nel 2017, che ha reso possibile la tassazione di tutti gli immobili “extragricoli” e che costituisce una vera e propria “patrimoniale”. La riforma del centrodestra – viene ribadito - del gennaio 2023 ha fortemente limitato tale potere impositivo, ma, nonostante le sentenze contrarie, il Consorzio, tramite l’agente di riscossione, continua imperterrito ad inviare cartelle esattoriali ai proprietari di immobili, generalizzando e senza valutare la sussistenza dei necessari presupposti di legge, esponendosi altresì ai rischi di un contenzioso che lo vede quasi sempre soccombente. La proposta di legge, una volta approvata, impedirà, senza equivoci, di richiedere tributi ai proprietari di immobili non agricoli”.



Hanno dato un contributo al dibattito i numerosi presenti: l’ex sindaco di Scalea, Mario Russo, il presidente del consorzio operatori turistici della Riviera dei Cedri, Giancarlo Formica, il presidente di “Noi per il Territorio”, Nicola Biondi, Umberto De Rosa. Oltre a vari esponenti di Fratelli d’Italia, hanno partecipato al dibattito l’ex assessore Raffaele De Rosa di Forza Italia, anche in rappresentanza di vari operatori balneari, e Pino Sangiovanni, dirigente locale della lega. È stata una serata di concreto approfondimento e di chiare decisioni. Ne seguiranno altre, alle quali la cittadinanza potrà sempre liberamente partecipare.



Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram.jpg

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page