Diamante, salvataggio in mare il racconto delle fiamme gialle della "Monte Cimone"

Le fotografie del salvataggio dell'imbarcazione in difficoltà al largo di Diamante


DIAMANTE – 13 ago. 22 - Operazione di salvataggio di una famiglia. Le condizioni del mare, negli ultimi giorni sono difficili e si contano numerose attività della Guardia costiera e, in quest'ultimo caso, della Guardia di finanza. Si è rivelata positiva la presenza in mare dei militari del pattugliatore multiruolo P.02 “Monte Cimone”, dipendente dal gruppo aeronavale della Guardia di Finanza di Messina. L'operazione di salvataggio si è resa necessaria per una famiglia in difficoltà con la propria imbarcazione, nelle acque prospicienti la città di Diamante, dove sono in corso i festeggiamenti per la Madonna Immacolata Concezione.



Le condizioni del mare sono peggiorate velocemente e hanno posto in condizioni critiche la navigabilità dell’unità da diporto. Da quanto si è appreso, la barca, con a bordo la famiglia che si stava spostando dal porto di Maratea verso quello di Cetraro, dapprima, ha iniziato ad imbarcare acqua e, in un secondo momento, ha rivelato la presenza di anomalie al motore e alle strutture che servono a governare il natante. La situazione ha generato condizioni di serio pericolo per le persone a bordo. A quel punto è scattata la richiesta di “May day”. Il pattugliatore multiruolo P.02 “Monte Cimone” è arrivato in breve tempo nei pressi dell’imbarcazione, pericolosamente in balia delle onde e con l’ausilio dei battelli operativi in dotazione al pattugliatore, l’intero nucleo familiare che si trovava a bordo è stato tratto in salvo.



L’imbarcazione è stata poi condotta al porto di Diamante dagli stessi finanzieri, mentre l’intera famiglia, in evidente stato di agitazione, è stata prontamente accolta a bordo ed affidata alle cure dell’equipaggio. Le Fiamme Gialle, anche in questa occasione, hanno confermato un’elevatissima professionalità, nel loro ruolo di unica forza di polizia del mare, profondendo ogni sforzo per garantire la primaria funzione della salvaguardia della vita umana. Il sindaco Ernesto Magorno ha ringraziato il vice, Pascale, che ha ospitato la famiglia ed ha dichiarato: “Quanto accaduto questa mattina ci fa rinnovare i nostri sentimenti di gratitudine all’intero Corpo della Guardia di Finanza sempre vicino in ogni occasione ai cittadini”.




LA CRONACA DEL GIORNO PRIMA

DIAMANTE - 12 ago. 22 - Le cattive condizioni meteomarine di questi giorni continuano a provocare problemi a bagnanti e ad imbarcazioni che si ritrovano in difficoltà. Dopo i soccorso dei giorni scorsi sul Tirreno cosentino, se ne registra un altro, al largo di Diamante. Si tratta di una famiglia, in difficoltà, a bordo della propria imbarcazione, al largo di Diamante, che ha lanciato l'Sos. Per il supporto, è intervenuta l'imbarcazione "Monte Cimone" della Guardia di Finanza. Il pattugliatore delle Fiamme gialle è presente nello specchio acqueo della città tirrenica per i solenni festeggiamenti in onore dell’Immacolata Concezione, Patrona della città di Diamante. Si tratta della nave gemella del pattugliatore multiruolo “Monte Sperone” della Guardia di Finanza. La Monte Cimone era ormeggiata nello specchio d’acqua antistante il lungomare di Diamante. La famiglia tratta in salvo era partita dal porto di Maratea ed era diretta a Cetraro. Il mare molto mosso ha destato subito forti preoccupazioni e la famiglia ha lanciato l'Sos, subito raccolto dalla nave della Guardia di finanza.



L'INTERVENTO DELL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE

"Il nostro plauso al comandante, il Maggiore Manuel Nicolosi e all'equipaggio del pattugliatore Monte Cimone che si è reso protagonista di un intervento in soccorso di un’imbarcazione in difficoltà a causa del maltempo al largo di Diamante. L'equipaggio della Monte Cimone ha garantito la sicurezza della famiglia a bordo e il vicesindaco di Diamante, Pino Pascale è intervenuto offrendo ospitalità ai protagonisti della disavventura. Il pattugliatore Monte Cimone nave gemella della Monte Sperone è presente, in occasione dei Festeggiamenti per il 94° Anniversario dell’Incoronazione della Vergine Immacolata Patrona della Città, nello specchio di mare prospiciente Diamante. Quanto accaduto questa mattina ci fa rinnovare i nostri sentimenti di gratitudine all’intero Corpo della Guardia di Finanza sempre vicino in ogni occasione ai cittadini”.

Il Sindaco

Sen. Ernesto Magorno




497 visualizzazioni0 commenti