top of page

Cittadini bersagliati da tasse e tributi. Interviene Paravati di "Per Scalea"

Il consigliere di opposizione Angelo Paravati commenta la particolare situazione che si crea soprattutto a fine anno



SCALEA – 6 dic. 22 - Troppe scadenze in pochi giorni. Il gruppo di opposizione “Per Scalea”, più volte si è dato da fare per cercare di aiutare i contribuenti. “Una situazione insopportabile sul piano economico per famiglie già in difficoltà – commenta Angelo Paravati del gruppo “Per Scalea” -. Ma, al di là di tutto, un brutto spettacolo di enti pubblici che senza ritegno addossano sui cittadini il proprio bisogno di far fronte a debiti o spese nascenti da sperperi vecchi e nuovi e da chiara inefficienza amministrativa. Enti pubblici col cappello in mano che chiedono aiuto ai cittadini piuttosto che preoccuparsi di dare qualche aiuto a chi ne ha bisogno”. Il consigliere di opposizione evidenzia: “La tempesta di richieste di pagamento provenienti dagli enti pubblici, che sta assumendo dimensioni mai viste. Abbiamo la nuova tassa sugli accessi pedonali, una sorta di tassa per l’occupazione di suolo pubblico, anche se il suolo proprio pubblico non è; abbiamo la tassa sulle esposizioni pubblicitarie sulle quali si è già tanto detto.



C’è ora la tassa del Consorzio di Bonifica per asserita attività di bonifica anche in relazione al centro urbano. C’è ancora l’Imu su terreni ritenuti edificabili, ma di fatto inutilizzabili perché mancano i piani attuativi. E poi le solite imposte comunali, la Tarsu ed il servizio idrico integrato, che questa amministrazione si loda di aver ridotto del 10% dopo aver alzate le tariffe del 30%. Un gioco di prestigio fatto senza dire che la riduzione è arrivata dopo le censure del ministero e per non soccombere in un giudizio proposto dai cittadini verso un aumento illegittimo”. Infine il commento sull'ultima iniziativa dell'amministrazione comunale. Scrive Angelo Paravati: “Ora aggiungiamo anche il lodarsi per aver messo le lampadine nuove coi soldi delle multe, un altro modo per far pagare ai cittadini opere che altri comuni realizzano con finanziamenti regionali o sovracomunali”.



Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page