Belvedere, inibizione delle aree per sei fabbricati in zona Piano Le Donne

Ordinanza del commissario prefettizio per sei fabbricati, su indicazione della Protezione civile. Problemi per la pubblica incolumità dei cittadini



BELVEDERE – 9 ott. 21 - Ordinanza del commissario prefettizio Regina Antonella Bardari in riferimento a sei fabbricati in località Piano Le donne. La situazione relativa allo scarico delle acque superficiali e della condotta fognaria provocherebbe problemi per la pubblica incolumità dei cittadini. Per tale motivo il commissario ha emesso un'ordinanza urgente di inibizione delle aree dei fabbricati del Parco Belvedere, in località Piano Le Donne. Nell'ordinanza, si tiene conto del rapporto tecnico di sopralluogo eseguito presso i fabbricati del Parco Belvedere in data 7 settembre e trasmesso a mezzo Pec il 28 settembre, redatto dal personale tecnico dell’ufficio di protezione civile della Regione Calabria.



Si tratta degli accertamenti tecnici che inducono alla inibizione dell'area, “per i motivi specificati nella relazione – si legge - ed a tutela della pubblica e privata incolumità dei cittadini. Nell'ordinanza si chiede di intraprendere tutte le azioni correttive per la verifica della rete di scarico acque superficiali e condotta fognaria, come descritto nel rapporto tecnico della protezione civile della Regione Calabria, “con il fine di mitigare anche il rischio gravante sulla strada comunale posta a monte e sulle abitazioni poste al piede e ai lati del versante”. L'ordinanza è stata notificata all'amministratore del condominioed anche all'autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale; alla Regione Calabria, dipartimento Infrastrutture, al comando di polizia locale di Belvedere Marittimo, al comando provinciale dei vigili del fuoco e alla prefettura.



790 visualizzazioni0 commenti