Belvedere, il comune aderisce all'unione dei comuni montani "Uncem”

L'amministrazione comune ale entra nell'Uncem, l'unione dei comuni montani. Si punta alle finalità dell'associazione nazionale


BELVEDERE – 16 apr. 21 - La giunta comunale di Belvedere, presieduta dal sindaco Vincenzo Cascini, ha deliberato, con il parere favorevole della ragioneria, l'adesione all’unione nazionale comuni comunità enti montani, l'Uncem. Il costo per l'adesione è simbolico, pari a duecento euro. Più che altro, l'amministrazione comunale di Belvedere ha puntato alle finalità dell'associazione che riconosce la montagna come risorsa nazionale per un moderno sviluppo del paese. L'Uncem si propone, fra l'altro: “la completa attuazione dell’ultimo comma dell’articolo 44 della Costituzione; la promozione di una politica montana che, attraverso la partecipazione degli Enti locali e di tutti i soggetti politici, culturali, economici e sociali, tenda alla definizione, e realizzazione di ogni iniziativa e progetto legislativo, produttivo e solidaristico che, in armonia con i principi di tutela ambientale, territoriale e civile, inserisca le popolazioni montane nel più ampio processo di sviluppo perseguito ad ogni livello istituzionale”.



L'obiettivo è anche la rappresentanza della pluralità dei soggetti che, a vario titolo, operano sui territori montani, al fine di favorire lo sviluppo sostenibile delle zone montane italiane nell’ottica della sussidiarietà; la promozione e realizzazione di ricerche, studi e progettualità diretti ad individuare, per i singoli problemi di montagna, le soluzioni da suggerire agli Enti locali, alle Regioni, al Governo, al Parlamento ed agli Organismi Europei; il sostegno e l'assistenza agli Enti locali nell'azione amministrativa sviluppata nelle proprie specifiche realtà e nei rapporti con gli altri soggetti pubblici e privati; la valorizzazione delle specifiche realtà montane regionali, nel più ampio riconoscimento delle Autonomie locali.



113 visualizzazioni0 commenti