Belvedere, esplode un ordigno artigianale nella sala mortuaria della clinica Tirrenia

Il fatto è accaduto intorno alle 21.00. Non ci sono feriti. Tanto lo spavento



BELVEDERE - Un ordigno rudimentale è esploso intorno alle 21.00 di questa sera alla clinica della Marina di Belvedere, la Tirrenia Hospital. Sarebbe stato lasciato nei pressi della finestra della camera mortuaria della clinica. L'esplosione è stata udita dai cittadini della Marina di Belvedere Marittimo ed ha provocato danni alla struttura. Si tratta probabilmente di un evento doloso, difficile pensare che possa essere diversamente, visto che in quell'area della clinica non ci dovrebbero essere attrezzature o oggetti a rischio esplosione. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco che insieme ai carabinieri della locale stazione e della compagnia di Scalea hanno avviato le indagini per cercare di recuperare quanti più elementi possibili. Se, come si presume, si dovesse trattare di un evento doloso, quanto accaduto potrebbe essere letto in vari modi ed è sicuramente già all'attenzione della Procura di Paola. L'esplosione, per fortuna, non ha causato feriti, ma ha generato un forte spavento fra i pazienti ricoverati in clinica e fra il personale.


LA SOLIDARIETA' DEL SINDACO DI DIAMANTE, MAGORNO

Esprimo indignazione e preoccupazione per il grave atto intimidatorio verificatosi nella sala mortuaria della Tirrenia Hospital di Belvedere Marittimo, rivolgendo la mia solidarietà alla Clinica e a tutta la comunità di Belvedere Marittimo. Il Vicesindaco Giuseppe Pascale si sta recando, assieme al comandante della Polizia Locale, Massimo Rizzo, per portare la solidarietà della nostra città. Non posso farlo personalmente perché sono a Roma per impegni istituzionali. Un gesto, quello di stasera, che turba particolarmente perché perpetrato all'interno di una struttura di riferimento per tanti cittadini del nostro territorio. Confidiamo che attraverso il lavoro degli inquirenti e delle forze dell'ordine sia fatta immediatamente luce sull'inquietante accaduto.


L'intervento del sindaco di Belvedere, Cascini (Leggi qui)