"Azione under 30”: giovani pronti a fare politica in Calabria

Il coordinatore regionale di Azione under 30 è Giuseppe Cuda, 22enne di Mandatoriccio

CORIGLIANO ROSSANO – 26 nov. 20 - E' NATO “Azione Under 30”. Si tratta di un coordinamento spontaneo e volontario di ragazzi e ragazze, che intendono contribuire alla crescita di “Azione” e, soprattutto, del proprio territorio lavorando in uno spazio di idee in continua evoluzione. Il gruppo èpresente in tutte le regioni italiane, compresa la Calabria. Il coordinamento regionale è affidato a Giuseppe Cuda, 22enne di Mandatoriccio e studente dell’Università della Calabria. Uno degli obiettivi cel progetto è avvicinare i ragazzi che stanno cominciando a scoprire il mondo della politica e che hanno la volontà di entrare a far parte della comunità a piccoli passi. “Azione Under30 Calabria”, spiega Cuda, è aperto a giovani intraprendenti iscritti al partito Azione di Carlo Calenda, ma anche a giovani non iscritti che sono alla ricerca di un luogo dove dialogare, dibattere con la possibilità di contribuire con le proprie competenze alla crescita del progetto e al cambiamento della propria terra. Azione Under30 è ampiamente presente in Calabria. “Non è stato semplice costruire le basi su cui poggiare il terreno delle proposte. Grande merito – spiega Cuda - va dato ai promotori principali del progetto. Sono cinque giovani provenienti da differenti zone della Calabria e accomunati dalla stessa passione e determinazione di proporre un vero cambiamento. Antonio De Rasis di Mandatoriccio, Angelo Falcone e Giuseppe Fusaro entrambi di Corigliano-Rossano, Matteo Varacalli di Siderno e Luca De Iacovo di Rende. Al loro coraggio – scrive Cuda - va il mio primo ringraziamento, così come a tutti quelli che negli ultimi giorni hanno deciso di aderire a questo progetto, perché non è semplice parlare di politica e cambiamento in una terra che non conosce né politica, e né cambiamento da trent’anni. Non ci fermiamo qui – fa sapere Cuda - siamo più di quaranta giovani e voglio aprire le porte a tutti quelli che “non ci stanno”. Non vogliamo diffondere l’illusione di un cambiamento, ma una speranza fatta di concretezza, perché noi saremo nei problemi con le proposte, senza lasciare nessuno indietro, senza rincorrere più parole portate via dal vento”. Per partecipare basta soltanto la voglia di fare e di mettersi in discussione. “La rete Under30 apre le sue porte a chi non ci sta, a chi non si rassegna davanti a una politica che non accompagna il grido alla proposta”.

128 visualizzazioni0 commenti
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)