top of page

"Vergogna": una strada mulattiera tra Scalea e Santa Domenica Talao

Una strada della "vergogna", definita una mulattiera, pericolosa, quella che collega San Nicola Arcella, Scalea a Santa Domenica Talao. La politica si svegli


Una strada della "vergogna", definita una  mulattiera,  pericolosa, quella che collega San Nicola Arcella, Scalea a Santa Domenica Talao. La politica si svegli

Scalea, 8 marzo 2024 – Una strada di collegamento abbandonata a sé stessa anche perchè da tempo c'è un dibattito, forse mai chiuso” sull'attribuzione delle competenze, pare sia provinciale. E' un'importante arteria che le mappe di google indicano, appunto, come strada provinciale 3. Ma sulla questione non c'è mai stato un chiarimento vero e proprio. Però, la realtà dei fatti è che chi la percorre, anche giornalmente, la etichetta come una “mulattiera”. Il manto di asfalto è ridotto in condizioni pietose. La strada viene utilizzata molto per i collegamenti locali, anche dai grossi mezzi che si recano a Santa Domenica Talao, negli impianti di trattamento dei rifiuti presenti.


Google la riporta come Strada provinciale 3

L'arteria congiunge Santa Domenica Talao, a Scalea, a San Nicola Arcella. In pratica, chi la percorre evita una serie di curve tra i centri di Scalea e Santa Domenica Talao, sulla “Strada provinciale 3” “ufficiale”. Le buche presenti, in alcuni casi sarebbe più opportuno parlare di voragini, generano malcontento fra gli automobilisti che sono costretti a fare lo slalom, rischiando anche la rottura dei mezzi o in casi più gravi incidenti. Alcune buche, per evitare di prenderle in pieno, portano ad occupare la corsia opposta. E se si pensa alla stessa strada in presenza di pioggia, allora si rizzano i capelli, anche per il fatto che le voragini diventano più insidiose. E allora, il cittadino comune, l'automobilista, che paga le tasse, che contribuisce con il bollo auto, e non solo, chiede un po' di considerazione.


Un accordo per rimetterla in sesto

Un accordo fra gli enti interessati sarebbe d'obbligo per poter rimettere in sesto la strada e rendere giustizia ai cittadini che la utilizzano. Sì, perchè, a quanto pare, c'è da tempo un problema di competenza: forse la strada non è provinciale, affermano alcuni, potrebbe essere comunale, oppure nella gestione del consorzio di bonifica? Questo aspetto, a quanto pare, non è stato mai chiarito, almeno ufficialmente ed apertamente con i cittadini, contribuenti. A questo punto, quindi, si chiede di trovare un motivo di accordo e di dar corso ad una semplice sistemata, una distesa di asfalto che possa dare nuovamente sicurezza agli automobilisti, che possa restituire il sorriso a chi giornalmente la percorre. Almeno un rattoppo, potrebbe essere un bel regalo.


"E' vergognosa"

E' comunque vergognoso, a chiunque sia attribuibile la competenza, mantenere una strada in quelle condizioni in un Paese civile e in un luogo in cui si inneggia spesso al “turismo” del “non solo mare”. I cittadini, automobilisti sono penalizzati dalla solita burocrazia lenta e talvolta inconcludente e la politica, in questi casi, si nasconde. Si spera che ci sia qualcuno che possa provare un po' di vergogna ed effettuare delle verifiche. Fra l'altro, tanto per aggiungere qualche altro particolare, nel tragitto, talvolta è anche facile scorgere micro discariche di materiale ingombrante.

Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram.jpg

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page