top of page

Verbicaro, ex discarica: rifiuti nelle Marche. Interviene l'amministrazione

Procedono le attività di bonifica. Le precisazioni dell'amministrazione comunale. Sulla ex discarica di Acqua dei Bagni a Verbicaro, in balia degli agenti atmosferici, le segnalazioni




VERBICARO – 25 apr. 22 - Dopo le segnalazioni sullo stato della ex discarica di “Acqua dei bagni” nel comune di Verbicaro, arrivano i chiarimenti sullo stato dei lavori. Il sito per la raccolta dei rifiuti è oggetto di un finanziamento per il ripristino dello stato dei luoghi e da un po' di tempo l'attività di bonifica è ferma e, inoltre, i rifiuti presenti sono da alcuni giorni in balia degli agenti atmosferici. Intanto, il sindaco Francesco Silvestri, fa sapere che è stata siglata una convenzione per il conferimento dei rifiuti in un impianto autorizzato nelle Marche. E nei prossimi giorni riprenderanno i lavori. Ma come fanno sapere, il sindaco di Verbicaro, Francesco Silvestri, ed il vice sindaco, Aldo Cirimele, assessore ai lavori pubblici, che hanno chiesto chiarimenti sulla situazione: i lavori, sono iniziati dopo una variazione al progetto e successivamente sono stati sospesi. Fanno sapere di aver contattato, ancora una volta, il colonnello Tarantino, dell'ufficio del commissario, e il direttore dei lavori, ing. Morabito. In una nota, lo stesso direttore dei lavori ha chiarito la situazione attuale: “Il rallentamento dei lavori – spiega Morabito - è dovuto alla difficoltà del conferimento, presso l'impianto autorizzato, dei rifiuti abbancati. Più volte la direzione lavori ha sollecitato la ditta appaltatrice nel trovare una soluzione nel più breve tempo possibile.



Le discariche calabresi da una prima disponibilità a ricevere i rifiuti si sono poi tirate indietro. La ricerca di altre discariche, fuori regione, ha fatto registrare difficoltà operative di varia natura, non ultima la pretesa economica che in questo ultimo periodo, a causa delle varie crisi, è lievitata ulteriormente. Per tali ragioni – si legge - è stata creata una copertura per l’abbanco dei rifiuti in attesa che vengano trasferiti presso discarica autorizzata. La piazzola presso cui sono abbancati i rifiuti, in caso di rottura della copertura, è attrezzata in maniera da convogliare le acque piovane insistenti sull’abbanco, verso un serbatoio che di volta in volta viene spurgato”. Poi la spiegazione sulla situazione attuale: “Nei giorni scorsi – si legge - si sono susseguite raffiche di vento di forte intensità (la stazione meteo di Belvedere Marittimo dell’ArpaCal ha registrato raffiche di vento fino a 106,92 km/h registrati tra il 21 ed il 22 aprile 2022) che hanno danneggiato la copertura dell’abbanco. La ditta esecutrice dei lavori si è prontamente attivata ed interverrà nelle prossime ore. Attualmente, per il conferimento finale dei rifiuti, è stata trovata una soluzione fuori regione, rallentata a causa di lungaggini burocratiche, ma che dovrebbe risolversi nelle prossime settimane con i primi viaggi”. Il sindaco Silvestri e l'assessore Cirimele, quindi concludono: “Purtroppo i rallentamenti sono dovuti, come ha chiarito il direttore dei lavori, a problematiche non prevedibili. La bonifica fiore all occhiello dell'amministrazione comunale è un traguardo importante per Verbicaro e per tutto il territorio, visto il disastro ambientale e della salute pubblica che si è consumato per molti anni nell'indifferenza della maggior parte dei cittadini e di tutta la classe politica che ha amministrato a vario titolo”.

LE SEGNALAZIONI SUI RITARDI NELLA BONIFICA

VERBICARO – 23 apr. 22 - La discarica in località Acqua dei bagni, nel comune di Verbicaro, perde pezzi. E per una vecchia buca che ha raccolto rifiuti negli anni, perdere pezzi potrebbe significare problemi all'ambiente. La segnalazione è di alcuni cittadini che informano che i lavori di bonifica della ex discarica del comune di Verbicaro sarebbero bloccati da almeno tre mesi. Tutto il materiale recuperato sarebbe stato lasciato incustodito e parte dei rifiuti sarebbero venuti a contatto con gli agenti atmosferici. La richiesta è di effettuare urgenti misure di bonifica per evitare ulteriori problemi al sito. Il progetto esecutivo sulla bonifica della ex discarica è stato approvato il 21 marzo del 2019.



Il sito rientra fra quelli censiti dalla presidenza del Consiglio dei ministri e dal commissario unico per la bonifica delle discariche. Il vicesindaco Aldo Cirimele, in un comunicato che preannunciava l'avvio della bonifica , per un importo complessivo di un milione e 900mila euro affermava: “Quell’ex discarica in località “Acqua dei Bagni” è stata proprio una perenne minaccia sulla testa dei verbicaresi e sul centro abitato di Verbicaro. La sua posizione strategica sulla collina ha determinato per tanti anni che i veleni si diffondessero, sia nell’aria che i cittadini hanno respirato (attraverso l’inalazione di diossina, quando in anni passati i rifiuti venivano bruciati), e sia nei terreni a valle e nell’acqua meteorica che dilavando i rifiuti, durante le piogge, ha trasportato i veleni verso il centro abitato a valle. Quali siano stati gli effetti dannosi dovuti alla presenza dell’ex discarica Acqua dei Bagni non è quantificabile, per mancanza di studi e di dati, in termini di diffusione di malattie nei cittadini e di inquinamento del territorio comunale”.



Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page