Troppo ritardo: niente commissione, i sindacati del comparto sicurezza abbandonano

La pazienza ha un limite. Le sigle sindacali del comparto sicurezza e difesa non partecipano alla commissione per il ritardo nell'avvio della commissione anti 'ndrangheta


REGGIO CALABRIA - 9 giu. 21 - I sindacati del comparto sicurezza e difesa rappresentati da diverse sigle sindacali, hanno ringraziato il presidente della commissione anti ‘ndrangheta regionale ed i componenti, "per il gentile invito alla riunione odierna programmata per le ore 12,00 nell’aula commissioni del consiglio regionale di Reggio Calabria”. Ma abbandonano per il troppo ritardo, altri impegni attendono i rappresentanti delle forze dell'ordine. A comunicare la decisione i sindacati di polizia. Siulp, Siap, Fsp Polizia di Stato, Fed. Coisp Mosap, Usim; Sim carabinieri, Nsc carabinieri, Usic carabinieri; Usi finanza, Silf Finanza.



All’ordine del giorno seri problemi sociali che impediscono lo sviluppo calabrese. Nella nota, fanno presente i rappresentanti: “Visto il protrarsi del notevole ritardo dell’orario previsto per l’inizio dei lavori, di oltre due ore, le sigle firmatarie, per altri impegni istituzionali già assunti, hanno deciso di non partecipare ai lavori anzidetti. Si auspica che ad un tema così delicato, in futuro sia data la giusta attenzione che merita, ritenuto che la sicurezza sia da considerarsi come priorità”.