top of page

Tortora, inchiesta rifiuti e inadempienze: la minoranza scrive al sindaco Iorio

Inadempienze e inchiesta sui rifiuti la minoranza di Tortora scrive al sindaco Iorio per conoscere le determinazioni sulla problematica


Inadempienze e inchiesta sui rifiuti la minoranza di Tortora scrive al sindaco Iorio per conoscere le determinazioni sulla problematica

Tortora, 1 marzo 2024 – Nell'inchiesta di queste ore su un presunto traffico di rifiuti tra Italia e Tunisia, in cui sarebbe coinvolta anche un'azienda di Soverato, e che ha visto ai domiciliari un funzionario della Regione Campania, potrebbe anche essere interessato indirettamente il comune di Tortora e comunque la minoranza ha segnalato al sindaco Iorio presunte inadempienze. I consiglieri di opposizione hanno inviato una richiesta di determinazioni in merito al servizio di raccolta differenziata. Una comunicazione indirizzata: al sindaco del comune di Tortora, Antonio Iorio, al responsabile A.T.M., ingegnere Domenico Fontana, al segretario comunale, Antonio Marino.


La richiesta di determinazioni

Il documento è a firma dei consiglieri di minoranza: Anna Fondacaro, Filippo Matellicani, Pasquale Lamboglia, Raffaele Papa, che affermano di agire “nel pieno esercizio delle loro funzioni di consiglieri comunali e al fine di espletare al meglio il proprio mandato elettorale, nell’interesse della cittadinanza tutta”. Alla luce delle notizie di cronaca, chiedono di conoscere le determinazioni che l'amministrazione intende adottare alla luce dei fatti accaduti nelle ultime ore e, secondo i consiglieri di minoranza, “correlati alle inadempienze già segnalate”. Nella richiesta, si fa seguito “Alle varie interlocuzioni intercorse con l’amministrazione comunale, prima in consiglio comunale, poi per iscritto, con le quali hanno chiesto conto, alla stessa e all’organo tecnico, di una serie di lacune e inadempimenti nel servizio di raccolta differenziata da poco appaltato, per come, in particolare, rappresentato dettagliatamente nella nota del 5 febbraio 2024, con la quale hanno reclamato esaustive controdeduzioni alle criticità rilevate e segnalate, oltre che una oggettiva valutazione circa la sussistenza delle condizioni per la rescissione del contratto in essere”.


Il presunto traffico tra Italia e Tunisia

Ieri, la stampa ha dato notizia di un presunto illecito traffico di rifiuti tra l’Italia e la Tunisia, “nei quali – scrivono i consiglieri di minoranza - ferma restando la presunzione di innocenza sino al terzo grado di giudizio, viene riportata, tra l’altro, l’ipotesi che in capo ai responsabili della società affidataria del servizio raccolta rifiuti nel comune di Tortora, vi sia un coinvolgimento nell'inchiesta giudiziaria di che trattasi, che, se accertato, costituirebbe grave illecito professionale”. Alla luce di tutto ciò i consiglieri Anna Fondacaro, Filippo Matellicani, Pasquale Lamboglia, Raffaele Papa, chiedono di conoscere le determinazioni che l'amministrazione intende adottare alla luce dei fatti di cronaca.

Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram.jpg

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page