top of page

Telefonia a Diamante, il Tar invia il carteggio alla procura di Paola

Telefonia mobile a Diamante: il ricorso della società Inwit deciso con ordinanza del Tar e carteggio inviato alla procura di Paola per le ulteriori determinazioni


Telefonia mobile a Diamante: il ricorso della società Inwit deciso con ordinanza del Tar e carteggio inviato alla procura di Paola per le ulteriori determinazioni

🔵 segui le notizie sul canale whatsapp di miocomune ➡️


Diamante, 17 febbraio 2024 – Con una ordinanza, il Tar, tribunale amministrativo regionale, si è pronunciato su una delle tante controversie legate ai “famosi” tralicci per la telefonia mobile a Diamante, e la vicenda è stata trasferita anche all'attenzione della procura di Paola. Il tribunale amministrativo, ha infatti inviato un ampio carteggio che potrebbe configurare possibili reati di natura penale. Intanto, il Tar calabrese, in pratica ha sospeso l’efficacia degli atti del comune di Diamante del 20 novembre 2023 e del 3 gennaio 2024 ed ha condannato l'ente alla rifusione, in favore di Infrastrutture Wireless Italiane - Inwit, delle spese e competenze della fase attuale.


Il ricorso

Il ricorso, integrato da motivi aggiunti, è proposto dalla società per azioni, Inwit rappresentata e difesa dall'avvocato Edoardo Giardino, contro il comune di Diamante, l'Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, la provincia di Cosenza, la Regione Calabria, l'Agenzia regionale protezione ambiente, L'Istituto nazionale per assicurazione contro infortuni sul lavoro. Si chiede l'annullamento, con il ricorso principale, dell’atto del comune di Diamante del 14 luglio 2023; dell’ordinanza di sospensione dei lavori del comune di Diamante del 30 maggio 2023 e dove occorre, del regolamento comunale per la localizzazione degli impianti di telefonia mobile, di telecomunicazione radiotelevisive e degli elettrodotti del comune di Diamante, inclusi vari articoli, le relative tavole indicanti le zone o i siti per la installazione degli impianti e gli allegati approvati con deliberazione di consiglio comunale del 25 maggio 2015; della delibera di giunta comunale del 26 febbraio 2019; della relazione tecnica allegata all’impugnato atto del comune di Diamante del 14 luglio 2023; e di vari atti.


La disciplina sui tralicci

Il tar evidenzia che i tralicci destinati ad accogliere impianti di comunicazione elettronica sono senza dubbio disciplinati dal decreto legislativo del 1 agosto 2023, il quale si applica: “in specie anche, per l'installazione di torri, di tralicci destinati ad ospitare successivamente apparati radio-trasmittenti”. Per la discussione nel merito del ricorso, resta comunque confermata l’udienza pubblica del 17 aprile 2024. Il Tar ritiene, inoltre, “che i nuovi provvedimenti assunti dal comune di Diamante abbiano violato l’obbligo, in capo all’amministrazione pubblica, di conformarsi ai provvedimenti dell’Autorità giudiziaria, sicché potrebbe essere integrato il reato di cui all’art. 650 codice penale (inosservanza dei provvedimenti dell'autorità. Ndr). Il Tar, infine ritiene “di dover disporre la trasmissione alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Paola di copia dell'ordinanza, dei precedenti provvedimenti giurisdizionali adottati, nonché di tutti gli atti di causa, affinché assuma le determinazioni di competenza”.

Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page