Strisce blu a Belvedere: risolto il contratto con la società di gestione

Una determina dell'area di polizia locale di belvedere Marittimo conferma la rescissione del contratto dovuta a "gravi inadempienze"



BELVEDERE – 20 mag. 22 - Con una determina del settore di Polizia locale di Belvedere Marittimo è stata decisa la risoluzione del contratto per il servizio di gestione delle aree di sosta, con parcheggi a pagamento del comune di Belvedere Marittimo. L'atto era stato stipulato il 27 settembre 2018. la risoluzione del contratto è motivata “per grave inadempimento”. A luglio del 2017 era stata indetta la procedura di gara aperta per l’individuazione della ditta a cui affidare il servizio di gestione e controllo di parcheggi pubblici a pagamento, senza custodia. A settembre 2018 è avvenuto il relativo affidamento dell’appalto. Cinque anni la durata del servizio previsto, a partire dal 27/09/2018 con la corresponsione del canone di concessione pari al 27% dell’incasso proveniente dai parcometri. Era prevista la rendicontazione mensile e il versamento in quattro rate trimestrali posticipate con scadenza al 10 aprile, 10 luglio, 10 ottobre e 10 gennaio di ogni anno.



Ad agosto dello scorso anno era stata trasmessa una diffida alla società nella quale si chiedeva di corrispondere al comune di Belvedere Marittimo le somme ad esso spettanti, in base al contratto d’appalto. Nonostante tale diffida, si apprende in un atto del comune, la società “è rimasta inerte rispetto agli obblighi contrattuali, facendo anzi pervenire una nota acquisita al protocollo dell’ente, in cui accampava, per giustificare il suo grave inadempimento contrattuale, scusanti prive di pregio”. Le somme spettanti al Comune superano i centomila euro. Sono dovuti, secondo contratto, anche gli interessi moratori. “Tenuto conto si legge - che le violazioni degli obblighi contrattuali sono palesi, gravi e reiterate ed in particolare si rimarca che non solo non sono state corrisposte le somme dovute al Comune, ma non sono state presentati i rendiconti secondo le modalità previste dal contratto d’appalto, tranne che il rendiconto presentato, con nota del 15 giugno 2021”, valutate negativamente le controdeduzioni della società si determina la risoluzione del contratto.



587 visualizzazioni0 commenti