Scalea, uomo investito da un Frecciarossa sui binari, il treno avrebbe colpito la legna

Da quanto si è appreso stava raccogliendo la legna a bordo ferrovia; il treno avrebbe colpito la legna che la vittima portava fra le braccia mentre attraversava i binari




SCALEA – 15 mar. 22 - *aggiornamento. - Si trova nella sala mortuaria del cimitero di Scalea, la salma di Francesco Cirelli, l'uomo di 81 anni, originario di Verbicaro, che sarebbe vittima di una fatale caduta sui binari, in coincidenza con il passaggio del Frecciarossa 9583 che collega Torino Porta Nuova, con partenza alle 8.00, a Reggio Calabria Centrale, arrivo alle 18.57. Secondo una ipotesi, suffragata anche da una serie di elementi, l'uomo sarebbe stato colpito indirettamente dal Frecciarossa. Il treno, infatti, avrebbe colpito la legna che l'uomo aveva sotto le braccia, facendo roteare violentemente il corpo finito sui binari.


La salma, recuperata dopo diverse ore, a poche centinaia di metri a nord della stazione ferroviaria di Scalea-Santa Domenica Talao, è stata ricomposta dal servizio funebre Tarallo ed è attualmente nella sala mortuaria del cimitero di Scalea, in attesa delle determinazioni dell'autorità giudiziaria. Le indagini, nel pomeriggio di domenica sono state effettuate dalla Polfer di Paola. Sul posto hanno operato anche gli agenti della polizia locale di Scalea, che hanno effettuato i primi accertamenti sull'identità dell'uomo, e i carabinieri della locale Compagnia. Secondo una prima ricostruzione, e secondo quanto avrebbe riferito il personale del Frecciarossa, l'uomo si trovava sui binari, intorno alle 16.30 di domenica. Pare stesse raccogliendo della legna ai bordi della linea ferrata dove la vegetazione è folta. L'inferriata che separa la linea ferroviaria dalla strada in vari punti è aperta perchè mancano delle sbarre. L'uomo forse era diretto verso quell'uscita. Da quanto si è appreso, il macchinista avrebbe suonato insistentemente, e forse nel tentativo di attraversare in fretta, Cirelli potrebbe aver perso l'equilibrio e sarebbe venuto mortalmente a contatto con il treno. Le operazioni dei rilievi sono durate fino alle 20.30 circa. Il traffico ferroviario è stato paralizzato. Sono state organizzate diverse corse sostitutive con pullman dalla Campania verso la Calabria e viceversa. Cirelli aveva due figlie che vivono in Francia insieme alla moglie.



LA CRONACA DI DOMENICA

SCALEA – 13 mar. 22 – Un uomo, Francesco Cirelli, 81 anni, è stato investito da un treno a poche centinaia di metri a nord della stazione ferroviaria di Scalea. La prima ipotesi è che stesse raccogliendo della legna a bordo ferrovia e sarebbe caduto inciampando sui binari finendo sotto al convoglio che sopraggiungeva. Ma su quanto accaduto sta indagando la Polfer. Sul posto sono presenti gli agenti della polizia locale, i carabinieri di Scalea, i medici del 118 che altro non hanno potuto fare se non constatare il decesso, e il personale di rete ferroviaria italiana.


L'uomo, un anziano, è finito sui binari ed aveva con se una borsa con attrezzature agricole per potare e tagliare legna ed erba. Sulla linea Salerno – Paola, il traffico è sospeso dalle ore 16:33 per accertamenti dell'autorità giudiziaria. Sono diversi i treni segnalati da Ferrovie italiane La Frecciarossa 9583 Torino Porta Nuova (8:00) - Reggio Calabria Centrale (18:57) che sarebbe direttamente coinvolta e poi altri convogli risultano fermi: FR 9587 Torino Porta Nuova (10:00) - Reggio Calabria Centrale (21:19); FA 8867 Roma Termini (14:05) - Reggio Calabria Centrale (19:38); FA 8332 Reggio Calabria Centrale (15:10) - Roma Termini (20:25); IC 724 Siracusa (10:10) - Roma Termini (21:38); IC 727 Roma Termini (11:26) - Siracusa (22:53); IC 553 Roma Termini (12:26) - Reggio Calabria Centrale (20:16); IC 560 Reggio Calabria Centrale (14:50) - Roma Termini (22:34); R 5584 Cosenza (15:05) - Napoli Centrale (19:08); R 5586 Paola (17:25) - Napoli Centrale (21:08)



15.370 visualizzazioni0 commenti