top of page

Tributi ritenuti iniqui: anche Federconsumatori contro i consorzi di bonifica

"Tributi iniqui”, anche Federconsumatori contro i consorzi di bonifica. Lettera aperta alla Regione Calabria


Scalea, "Tributi iniqui”, anche Federconsumatori contro i consorzi di bonifica. Lettera aperta alla Regione Calabria


SCALEA – 28 ott. 23 - E' inutile negarlo: c'è una sorta di “ribellione”, una forma di “allergia”, al pagamento dei tributi consortili che vengono inviati a tante famiglie che, dal canto loro, non ricevono o comunque non hanno benefici, almeno diretti, dai servizi per i quali è richiesto il versamento. Piccole, ma inutili cifre, che diventano oggetto di riscossioni coattive. È il caso, fra gli altri, del fantomatico tributo 1h78. Il pagamento derivato dall'immobile agricolo ed extragricolo a seguito dell'opera e dell'attività di bonifica tesa a preservarne, conservarne e incrementarne il relativo valore. Fossi e canali diventano la “gallina delle uova d'oro”.



Sulla questione è intervenuta a livello regionale anche Federconsumatori, presieduta da Mimma Iannello. L'associazione chiede alla giunta regionale un tavolo di confronto e avvia una raccolta di firme a sostegno. In una lettera aperta indirizzata all'esecutivo calabrese, Federconsumatori Calabria chiede un tavolo regionale di confronto per una riforma dei criteri impositivi dei tributi consortili causa di contenzioso ed ora, di riscossione coattiva diretta sui conti dei contribuenti. I cittadini, fra l'altro, è stato detto più volte sono disorientati. Anche le ultime iniziative regionali hanno generato confusione e chi ha deciso di non pagare sta subendo la riscossione coattiva con l'avvio di procedure di fermi amministrativi. Recentemente è intervenuto anche il consigliere di Scalea, l'avvocato Angelo Paravati, che ha affermato: “In seguito alla legge Straface non dovrebbero più essere considerati immobili extragricoli quelli che ricadono nelle aree urbane e già soggetti al pagamento dei tributi comunali.

Tuttavia la realtà potrebbe essere diversa ed i cittadini, convinti di non dover più pagare, si espongono ad azioni esecutive dell'agente di riscossione. Invito il sindaco – aveva detto Paravati - a chiedere immediatamente, con i componenti della commissione consiliare, un incontro urgente al commissario del consorzio per fare chiarezza sul punto ed informare così i cittadini”.



A livello regionale, la presidente di Federconsumatori, Mimma Iannello, evidenzia: “Da anni Federconsumatori denuncia le l’iniquità che subiscono i “contribuenti forzati” dei consorzi di bonifica e l’indiscriminata applicazione dei tributi anche verso proprietari di beni agricoli ed extra agricoli ricadenti in aree boschive, abbandonate, incolte, irraggiungibili o in aree urbane già soggette a tassazione comunale, che non hanno mai ricevuto alcun beneficio o servizi dall’opera consortile. Abbiamo contenziosi vinti ed altri aperti, decine di assemblee svolte ed altre da tenere, tanti comunicati stampa, richieste di incontro all’assessore all’agricoltura e di audizione in commissione consiliare, richieste di accesso agli atti e soprattutto, tanti cittadini, tanti pensionati, sfiniti dall’emissione continua di ruoli che si rivolgono ai nostri sportelli per assistenza.

Nonostante ciò la Regione sembra sorda alla voce della rappresentanza dei consumatori e degli utenti. Riteniamo non più procrastinabile un confronto istituzionale che affronti nel merito la necessità di rendere più equo ed efficace il sistema d’imposizione tributaria consortile in un corretto rapporto tra costi di gestione, servizi effettivamente resi e benefici diretti e specifici resi ai contribuenti”. "Chiediamo che la giunta regionale, l’assessore all’agricoltura – conclude la lettera - questa volta non restino sordi al nostro appello che sarà anche la voce di tanti cittadini che firmeranno in tanti, già da oggi, la nostra richiesta presso ogni nostro sportello.”



Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page