top of page

Scalea, ordigno bellico in mare: via all'operazione di brillamento

Aggiornamento: 30 giu 2023

Scalea, ordigno bellico in mare, il comandante della Guardia costiera di Maratea ha emesso una nuova ordinanza.


Scalea, ordigno bellico in mare


SCALEA – 29 giu. 23 - Il comandante della Guardia costiera di Maratea, Tenente di Vascello Michele Lenti, ha emesso l'ordinanza che prevede la distruzione, tramite brillamento, dell'ordigno rinvenuto in zona Ajnella, lungo la scogliera di Scalea, ad una profondità di circa 6 metri. (Leggi l'articolo precedente). Considerata la necessità di prevenire il verificarsi di possibili incidenti e salvaguardare l’incolumità delle persone e delle cose è stato ordinato il brillamento dei residuati bellici per domani mattina, 30 giugno, a partire dalle ore 8.00 fino a termine esigenze, intorno alle ore 13.00 circa. L'operazione avverrà ad una distanza di 2 miglia nautiche circa dalla costa.



Scalea, ordigno bellico in mare, cosa prevede l'ordinanza

L'ordinanza prevede: “E’ vietata la navigazione, la sosta e l’ancoraggio a qualsiasi unità navale non coinvolta nelle operazioni, ad una distanza di 1000 mt. dal punto individuato per il brillamento. E’ vietata la pesca, l’attività subacquea e qualsiasi attività diportistica e/o professionale in genere, ad una distanza di 2000 mt. dal punto individuato per il brillamento”. La precedente ordinanza è stata emessa in data 23 giugno. Sarà il nucleo Sdai di Taranto ad occuparsi delle operazioni anche in relazione alla determinazione del luogo, posizione e ora del previsto brillamento del residuato bellico ritrovato.



Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page