• Scalea

Scalea-Mormanno: perse le tracce dei fondi relativi al ribasso della gara. Lettera de La scossa

Per la strada Scalea Mormanno si sono perse le tracce di almeno due milioni da utilizzare e provenienti dal ribasso della gara per il I lotto



SCALEA – 16 nov. 22 - Continuano le “pressioni” per chiedere il completamento della Scalea-Mormanno, in tempi ragionevoli. Tempi, che purtroppo, tali non possono più essere definiti, in quanto l'opera, sin dal suo concepimento, ha visto passare varie amministrazioni provinciali e regionali. Sono in tanti a ritenere, però, che l'opera possa rappresentare una ulteriore valvola di sfogo al traffico sulla Statale 18 e comunque un più rapido collegamento da e per l'autostrada. Il movimento politico culturale “La Scossa” ha inviato una “lettera aperta” alla presidente della Provincia di Cosenza, Rosaria Succurro, e per conoscenza al sindaco di Scalea, oltre che ai sindaci di Santa Domenica Talao, Papasidero, Mormanno, Orsomarso, Verbicaro e Santa Maria del Cedro. La domanda è ben precisa: “Chiediamo ancora, dove sono i finiti i fondi del ribasso d'appalto dei lavori non utilizzati?”.



“La Scossa”, già il 25 maggio 2021, chiedeva all’amministrazione provinciale di Cosenza, se vi fossero le condizioni per continuare i lavori di costruzione del II lotto funzionale della strada provinciale da Scalea, contrada S. Angelo, fino a Santa Domenica Talao, con i fondi di ribasso d’asta non utilizzati per la realizzazione del primo lotto, ormai quasi del tutto completato dopo oltre 10 anni. “Come referente del gruppo politico locale La Scossa, in qualità di associazione portatrice di interesse diffuso – scrive Antonio Pappaterra - voglio ricordare che i lavori della strada provinciale Scalea – Mormanno, sono stati finanziati dall'Unione Europea con un fondo Por 2007-2013 di circa 10.000.000 di euro, grazie alla dedizione ed all’impegno dell’ex assessore provinciale Arturo Riccetti. Al fine di essere più chiari nella richiesta – si legge - si ribadisce che per il primo lotto di realizzazione della strada provinciale Scalea – Mormanno è stata stanziata, dalla stessa programmazione, una somma pari a circa 5.200.000 euro e che i lavori di realizzazione sono stati aggiudicati al miglior offerente in cifre tonde e arrotondate per circa 3.000.000 di euro.



Da ciò si dedurrebbe che vi sia stata un aggiudicazione di una gara di appalto prevista per legge con un ribasso di 2.000.000 di euro: fondo questo che dovrebbe essere nelle risorse della stessa amministrazione provinciale di Cosenza per realizzare il secondo lotto di collegamento fino a Santa Domenica Talao”. La conclusione: “se finiranno i lavori del sottopasso ferroviario, tutt’ora cantiere fermo, si chiede: se i fondi del Por 2007 - 2013, utilizzati per la realizzazione della strada, siano ancora nelle disponibilità del bilancio e se è possibile utilizzare i fondi del ribasso per continuare la costruzione del II lotto funzionale previsto già nel 2010”.