top of page

Scalea, lettera aperta per la riapertura dell'ex tribunale

"La Scossa" impegnata per la riapertura della sede distaccata di Scalea del tribunale di Paola




SCALEA – 1 feb. 22 - Una lettera “aperta” del coordinatore del movimento “La Scossa” sulla riapertura della sezione distaccata del tribunale di Scalea. L'ha inviata Antonio Pappaterra al ministro della Giustizia, a quello per il Sud e la coesione territoriale; al presidente della Regione; al sindaco di Scalea. L'ex tribunale di Scalea, sezione distaccata del tribunale di Paola, è stato chiuso nel 2013, per effetto del decreto legislativo. Pappaterra chiede al presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, ed al sindaco di Scalea, Giacomo Perrotta, “di fare proprio l'appello della riapertura della sede distaccata del Tribunale di Paola, al fine di venire incontro alle esigenze di uguaglianza e giustizia dei cittadini del Tirreno cosentino”.


Chiede al ministro Cartabia e alla collega Carfagna, “di raccogliere l'appello, allo scopo di raggiungere gli obiettivi del superamento delle carenze dell'edilizia giudiziaria nell'area del Tirreno cosentino in Calabria, potenziando le strutture recentemente dismesse ed utili e migliorare la giustizia nel territorio”. Nella nota, si evidenzia che “fra le difficoltà riscontrate e individuate dai lavori della commissione interministeriale per la giustizia nel sud, oltre all'elevato tasso di mobilità dei magistrati ed alla scopertura degli organici, si segnalano numerosi problemi legali all'edilizia giudiziaria, con carenza di spazi, manutenzione insufficiente, mancanza di aule protette per gli utenti fragili e insoddisfazione per inadeguatezza dei servizi come parcheggi, servizi igienici, asili nido, sale attesa, uffici cancelleria ed altro”.



Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page