top of page

Scalea, La "Ginestra" parte civile in un processo per maltrattamenti in famiglia

Il Tribunale ha accolto la richiesta dell'avvocato Fabio Spinelli per conto dello sportello antiviolenza "La Ginestra" di Diamante



SCALEA – 27 dic. 21 - E' accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate, un uomo originario di Scalea. Nei giorni scorsi si è tenuta l'udienza al Tribunale di Paola e lo sportello antiviolenza “La Ginestra”, che ha sede a Cirella di Diamante, ha fatto richiesta per l'ammissione, quale parte civile. L’associazione “La Ginestra”, è difesa dall’avvocato Fabio Spinelli, e davanti ai giudici del tribunale di Paola ha avanzato richiesta di costituirsi parte civile al fine di affiancare la pubblica accusa e la parte offesa, una donna, vittima dei reati, assistita dall’avvocato Teresa Sposato. Nonostante l’opposizione dell’avvocato dell’imputato, il giudice monocratico D’Acunzo ha accolto in pieno le argomentazioni dell’avvocato Spinelli. Quest'ultimo, ha richiamato, nel corso del suo intervento in aula, la sentenza della Corte di Cassazione a Sezioni Unite, che ha ritenuto ammissibile la costituzione di parte civile di un'associazione anche non riconosciuta che avanzi, "iure proprio", la pretesa risarcitoria.


Il legale della Ginestra fa sapere che la decisione del Giudice paolano di ammettere la costituzione di parte civile dello sportello antiviolenza costituisce sicuramente una “buona prassi” riconoscendo alle associazioni che si occupano di violenza contro le donne, come portatrici di una lesione e quindi legittimate, di essere parte del processo.

Si tratta di storie difficili, ed anche il percorso per arrivare ad una serie di decisioni, da parte della vittima, è spesso tormentato. E' proprio in questi casi che associazioni come lo sportello antiviolenza diventano colonne insostituibili per le vittime. In questa vicenda, all'esame del tribunale, si procede nei confronti dell’imputato per accuse molto gravi ai danni di una donna che sarebbe stata vittima di violenza e che si era rivolta allo sportello antiviolenza dell’associazione la “Ginestra”.

Il presidente dell’associazione, l’avvocato Teresa Sposato, evidenzia che, sin dalla sua istituzione, “La Ginestra” ha svolto concretamente e con continuità su tutto il territorio della Provincia di Cosenza attività a favore delle donne vittime di violenza offrendo loro servizi di supporto, accoglienza, guida, orientamento, accompagnamento ai servizi del territorio e (servizi sociali, Forze dell'Ordine, ospedali, associazioni del terzo settore, etc.) empowerment delle donne vittime di violenza che diventano così soggetti attivi e consapevoli. Aggiunge inoltre che l’ammissione di parte civile da parte del giudice rappresenta un ulteriore traguardo in merito all’attività che lo sportello antiviolenza svolge da quattro anni sul territorio.



Comentários


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page