top of page

Scalea, il consorzio di bonifica seleziona il nuovo direttore unico

La deputazione ha deliberato per la scelta del nuovo direttore unico a tempo determinato per sei mesi



SCALEA – 6 apr. 23 - Il consorzio di bonifica del bacini del Tirreno cosentino, meglio conosciuto come “Valle Lao”, con sede a Scalea ha deliberato alla fine del mese scorso per avviare una selezione per la scelta del direttore unico. La deputazione ha quindi approvato l'avviso di selezione per l'assunzione del direttore unico che verrà assunto con contratto a tempo determinato per la durata di sei mesi, rinnovabile, part-time orizzontale distribuito su due giorni settimanali da scegliersi con profilo professionale di ingegnere, tra quelli previsti nel piano di organizzazione variabile, con titolo di studio laurea magistrale o vecchio ordinamento o a queste equipollenti. Si prevede per lo stesso professionista il trattamento economico e normativo secondo quanto stabilisce la legge ed il Contratto nazionale di categoria vigente.



Il presidente Miceli, secondo quanto si legge agli atti, ha illustrato che, a seguito dell’avvenuta cessazione del contratto di lavoro a termine dell'Ing. Ivano Russo, come direttore unico del consorzio, nominato lo scorso 31 gennaio 2022 e durato in carica per 12 mesi, con ulteriore proroga, a far data dallo scorso 31 marzo, l'ente è rimasto sprovvisto di tale figura ritenuta necessaria. “Il consorzio – si legge - è attualmente carente di figure tecniche sufficienti a garantire l’iter procedurale delle diverse iniziative progettuali messe in campo a valere sugli Fsc e il Pnrr, sicché appare urgente integrare tale carenza nel più breve termine possibile in vista delle prossime scadenze di maggio ed anche a cagione della necessaria attività di programmazione di rilancio progettuale e sviluppo economico dell’Ente”.

Perciò si ritiene di dover procedere all'assunzione del direttore unico con rapporto di lavoro a tempo determinato della durata di sei mesi, rinnovabile, part-time, per la sola copertura di due giorni settimanali, e secondo le norme di cui alle leggi e al Ccnl di categoria vigente, prediligendo la particolare professionalità tecnico-ingegneristica per le motivazioni innanzi esplicitate, ritenuto più opportuno per il soddisfacimento delle esigenze del Consorzio”. Si ritiene, quindi, di replicare la stessa modalità precedente per la selezione del professionista. Intanto, c'è uno stato di agitazione fra i dipendenti che fanno sapere che da circa 20 anni non percepiscono regolarmente gli stipendi. Reclamano “quattro mensilità arretrate, senza certezza alcuna per le mensilità future”. E , come è noto, l’unica soluzione alla crisi prospettata dall’attuale Amministrazione “è stato il ricorso agli ammortizzatori sociali per 10 dei 19 dipendenti per la durata di 2 anni” secondo quanto recita la delibera dell'8 marzo scorso.



Comentarios


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page