top of page

Scalea, "l'ex bar Turista e la pista di pattinaggio sono da abbattere”

Aggiornamento: 17 ott 2023

Scalea due vecchie opere da abbattere: l'ex bar Turista e la pista di pattinaggio. Scompare il progetto della sede della guardia costiera


Scalea due vecchie opere da abbattere: l'ex bar Turista e la pista di pattinaggio. Scompare il progetto della sede della guardia costiera


SCALEA – 14 ott. 23 - L'amministrazione comunale del sindaco Giacomo Perrotta abbandona il progetto della realizzazione della sede della guardia costiera nella struttura, ad oggi fatiscente, dell'ex bar Turista, all'ombra della Torre Talao. Una iniziativa nella quale, invece, aveva fortemente creduto l'ex sindaco Gennaro Licursi che, con la sua maggioranza, aveva anche avviato l'iter per spostare la caserma della Guardia di finanza nella sede dell'ex Ecomuseo, altro progetto, quest'ultimo, miseramente fallito. Accantonati tutti questi progetti, adesso, l'esecutivo del sindaco Giacomo Perrotta programma la demolizione del fabbricato, e, al momento, non rende note le intenzioni future.

Scalea due vecchie opere da abbattere: l'ex bar Turista e la pista di pattinaggio. Scompare il progetto della sede della guardia costiera

Sembra anche essere maturata l'iniziativa di demolizione, annunciata ormai diversi anni fa, della pista di pattinaggio, che tale non è mai stata, e che adesso, nel centro di Scalea, fa mostra di sé come un vecchio rottame con i soli tubi delle protezioni ormai arrugginiti e con la struttura in cemento armato fatiscente e attorniata da erbacce. Una brutta fotografia all'ingresso del centro turistico. Nella delibera si evidenzia che l'amministrazione “deve affrontare delle situazioni pregresse riguardanti alcune aree demaniali, che negli anni sono state oggetto di svariate vicissitudini. In particolare – si legge - sono due le questioni che meritano di essere rivalutate alla luce di una nuova ponderazione del pubblico interesse”. La struttura nota come “ex bar Turista”, nel 2018 è stata consegnata dall'amministrazione marittima al Comune di Scalea, in uso gratuito, per eseguire i lavori di ristrutturazione e adeguamento dell’immobile da adibire successivamente a sede dell’ufficio locale marittimo di Scalea. Ma si legge nella delibera: “il comune di Scalea non dispone della capacità finanziaria da destinare a tale scopo. L’area in questione è adiacente a quella oggetto di lavori pubblici finanziati per la messa in sicurezza del territorio”.



Anche sulla pista di pattinaggio di Villa Kennedy: “il comune di Scalea in data 26 gennaio 1995 ha presentato un condono edilizio per l’opera su suolo demaniale marittimo. Tale sanatoria – si legge - non è stata mai definita. La pista di pattinaggio, attualmente, grava in un evidente stato di degrado e costituisce un possibile pericolo per l’incolumità e sicurezza pubblica, tale da richiedere un doveroso intervento di messa in sicurezza dell’area”. Nella delibera si legge che, al momento, “è intenzione dell’amministrazione comunale procedere alla demolizione dell’ex bar turista e della pista ubicata in Villa Kennedy”. Tocca adesso agli uffici preparare la documentazione.



Scalea due vecchie opere da abbattere: l'ex bar Turista e la pista di pattinaggio. Scompare il progetto della sede della guardia costiera



Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page