top of page

San Lucido, intimidazione al sindaco De Tommaso. Il cartello cimitero diretto verso il comune

Intimidazione al sindaco di San Lucido, De Tommaso: «Ogni intimidazione verrà respinta»


San Lucido, intimidazione al sindaco De Tommaso. Il cartello cimitero diretto verso il comune


SAN LUCIDO – 13 lug. 23 - Ha assunto l'aspetto di una intimidazione, e su questo sono in corso le indagini delle forze dell'ordine. Si vuole capire, però, se si tratti di una bravata o di un vero e proprio messaggio intimidatorio; si guarda in tutte le direzioni. Fatto sta, che nei giorni scorsi, forse nelle ore notturne, ignoti hanno appeso il cartello della segnaletica del cimitero nel tronco di un albero, con la freccia diretta verso il comune. Quindi non un albero qualunque, ma uno di quelli nello spiazzo davanti alla casa comunale e nel punto in cui solitamente parcheggia l'automobile il sindaco del centro del Tirreno cosentino, Cosimo De Tommaso. Inizialmente si è ritenuto che potesse trattarsi di una bravata. Ma, quanto accaduto ha comunque un particolare profilo, perchè, chi ha ideato e portato a termine l'azione, è andato a recuperare il cartello con le indicazioni nei pressi del cimitero comunale e poi lo ha portato e appeso in quel punto, con un particolare significato, indicando proprio il comune come possibile cimitero.


San Lucido, intimidazione al sindaco De Tommaso. Il cartello cimitero diretto verso il comune

E allora le indagini hanno assunto anche un altro valore e vanno in tutte le direzioni. Nel corso del vertice in prefettura, nei mesi scorsi, il sindaco De Tommaso aveva apertamente condannato l'agire mafioso. "Nel condannare l'ennesimo atto intimidatorio che mina il quieto vivere di una cittadina civile, esprimo tutta la mia amarezza. Al contempo questo avvertimento all'istituzione, alla casa dei sanlucidani, non ci fa paura, anzi, semmai, ci spinge ad andare avanti sulla strada intrapresa della legalità, della lotta al malaffare”. E' il sindaco Cosimo De Tommaso a commentare così quanto accaduto. “Certe persone, per fortuna una sparuta presenza – afferma ancora il sindaco - non prevarranno; ogni intimidazione verrà respinta".



San Lucido, intimidazione al sindaco De Tommaso. la denuncia

E poi si apprende: “Ho sporto denuncia ai carabinieri. Dispiace constatare che sta diventando sempre più complicata l’opera di chi cerca di amministrare la propria comunità, nella trasparenza, nella legalità e soprattutto nella speranza di dare un impulso allo sviluppo sostenibile. Lo diventa maggiormente quando si affronta un periodo particolarmente delicato, ma sia chiaro a tutti che nonostante questo accaduto la nostra azione non arretrerà di un millimetro". Il primo cittadino dichiara inoltre: "San Lucido non merita questo. Simili atti ledono la dignità di una comunità pulita e laboriosa. Sia ben chiaro. San Lucido è una cittadina sicura e - senza minimizzare - questo accaduto non ci scalfisce. Auspico una presa di coscienza generale che possa portare anche ad un dibattito democratico dai toni più maturi e pacati. Proprio alle forze politiche, il mio appello affinché si ponga un freno all'opera di sciacallaggio e all’esasperazione, che creano solo un clima di odio che lede al benessere della comunità. Noi - conclude - dal canto nostro continueremo a lavorare sereni auspicando che le forze dell’ordine - alle quali vanno il nostro ringraziamento - facciano luce al più presto sulla vicenda".



San Lucido, intimidazione al sindaco De Tommaso. la solidarietà dal comune di Paola


San Lucido, intimidazione al sindaco De Tommaso. la solidarietà dal comune di Paola

PAOLA - Anche il sindaco di Paola Giovanni Politano e la sua amministrazione hanno inteso inviare un messaggio di solidarietà al sindaco De Tommaso: “A seguito del vile atto intimidatorio perpetrato ai danni del sindaco di San Lucido, Cosimo De Tommaso, e della sua maggioranza, che condanno con fermezza – scrive il sindaco di Paola, Politano - esprimo piena vicinanza e viva solidarietà a nome mio personale e dell'intera amministrazione comunale di Paola, con l'augurio che in breve tempo possano essere individuati e puniti i responsabili di tale ignobile gesto. Conosco bene Cosimo De Tommaso - prosegue Politano - al quale mi legano sentimenti di stima. Non sarà questo vile atto a rallentare la sua azione volta all'esclusiva crescita della comunità che amministra. A lui la mia solidarietà. Con la consapevolezza che simili minacce turbano sensibilmente la serenità personale e familiare, sono tuttavia certo che non riusciranno a ridurre il suo impegno e quello dell'amministrazione comunale di San Lucido che proseguirà con ancora maggiore determinazione. Chi pensa di fermarlo sbaglia di grosso. San Lucido è una comunità civile alla quale ci lega una buona sinergia ed unione di intenti per la crescita del territorio. La misura è ormai colma. Siamo vicini alla comunità sanlucidana. Non siete soli”.



Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page