top of page

Riscossione coattiva a Praia a Mare: il consiglio vuole esternalizzare il servizio

La discussione, nei giorni scorsi per un cambio di rotta nel servizio della riscossione coattiva dei tributi



PRAIA A MARE – 29 mar. 23 - Il comune di Praia a Mare, nel corso del consiglio comunale dello scorso mese, ha deciso di esternalizzare il servizio di riscossione coattiva dei tributi. “Già in passato – ha evidenziato in consiglio comunale il sindaco Antonino De Lorenzo - era stata manifestata questa esigenza, che oggi si ripropone come priorità. L'ufficio riscossione coattiva è composto da una sola persona, che deve caricarsi di tutta l'attività. Con questa proposta diamo indirizzo agli uffici per redigere il bando di gara”. Dall'opposizione, l'avvocato Tommaso Morelli di “Amare Praia” aveva fatto notare: “Sentiamo la forte necessità di evidenziare le nostre perplessità. Di solito un simile passo viene compiuto quando l'Ente ha difficoltà a realizzare una riscossione efficiente.



Ciò però non è certamente una problematica del comune di Praia a Mare, atteso che l'ufficio tributi e l’ufficio riscossioni hanno sempre svolto egregiamente e con grande efficienza i loro compiti. Infatti, il nostro Ente, se ha goduto e gode di una situazione così florida al livello di cassa, lo deve soprattutto all'introito sempre elevato ottenuto dalla riscossione, la quale è stata posta in essere continuamente in modo attento e dettagliato. Inoltre, tenuto conto dell’inevitabile costo che il comune dovrà sostenere nei confronti della società di riscossione che otterrà l’affidamento, sarebbe più coerente ed opportuno investire nel potenziamento della già efficiente Area riscossione e tanto perché riteniamo che il rapporto diretto cittadino-Ente risponde meglio alle esigenze dei cittadini, perché trovano negli uffici comunali l'interlocutore diretto per la valutazione della loro posizione complessiva, anche con il riguardo agli eventuali piani di rientro. Vi ricordiamo, tra l'altro, che spesso altri Comuni, anche limitrofi, con questa scelta, hanno subito un ingente danno sia a livello finanziario che organizzativo”. Il sindaco De Lorenzo ha replicato: “E' diffìcile trovare un Ente in cui c'è separazione tra l'ufficio tributi e quello riscossione. Attualmente l’ufficio riscossioni non ha dipendenti. Nel 2016 c’erano 8 persone che lavoravano in quel settore. Oggi l'organico è composto da 3 dipendenti. C’è poi tutta una rete di avvocati che seguono gli atti. Ci sono tante posizioni su cui mettere mano, non certo per carenze dell'ufficio o inefficienze dello stesso. In passato, con i tributi, si è fatta politica e noi questo non lo consentiamo”.



Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page