top of page

"Re nudo": non luogo a procedere per un indagato

Il Gup Carotenuto ha pronunciato sentenza di non luogo a procedere per un indagato con la richiesta di rinvio a giudizio “perché il fatto non sussiste”



PRAIA A MARE – 11 feb. 22 - Non luogo a procedere per uno degli indagati nel procedimento convenzionalmente denominato “Re nudo”. Si tratta di Pasquale Oliva, 62 anni di Praia a Mare, difeso di fiducia dagli avvocati Agostino Fortunato e Giuseppe Antonio Pasquale Fortunato. Il giudice dell'udienza preliminare, Roberta Carotenuto, all'udienza che si è svolta ieri ha pronunciato la sentenza di non luogo a procedere in ordine ai reati ascritti, con la richiesta di rinvio a giudizio “perché il fatto non sussiste”. Fra i numerosi indagati, Pasquale Oliva, doveva rispondere in concorso con altri di “falsità materiale”.


La vicenda è relativa ad un presunto falso verbale redatto dalla commissione per il riconoscimento dell'invalidità civile e dell'handicap datato 17 novembre 2016 che attestava che Oliva si era sottoposto a visita ambulatoriale dinnanzi alla commissione che con giudizio unanime l'aveva riconosciuto “portatore di handicap in situazione di gravità”. Gli avvocati di fiducia di Pasquale Oliva hanno dimostrato che non ci sarebbe stato nessun raggiro durante la visita di accertamento di invalidità e che quindi il verbale sarebbe regolare e non avrebbe conseguentemente indotto l'Inps in errore ad emettere le successive erogazioni assistenziali. Fra l'altro, a marzo scorso, il Tribunale di Paola aveva emesso un decreto di revoca del sequestro preventivo a carico di Pasquale Oliva. Gli avvocati di fiducia, Giuseppe e Agostino Fortunato, avevano, in quella occasione, presentato, per evidenziare la regolarità della situazione di handicap dello stesso Oliva, un'ampia documentazione. Secondo quanto recita l'istanza degli avvocati di fiducia, Giuseppe e Agostino Fortunato, “l'assegno (e successivamente la pensione) di invalidità civile sono stati riconosciuti con sentenza del tribunale di Paola, emessa con riferimento a una procedura amministrativa precedente a quella conclusasi con l'emissione del verbale della Commissione invalidi di Diamante, ideologicamente falso, oggetto della contestazione”.



Commentaires


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page