Praia a Mare, videosorveglianza: aggiudicata la gara

Una ditta di Corato di Bari si occuperà della progettazione per la videosorveglianza a Praia a Mare



PRAIA A MARE – 29 ago. 22 - Ulteriori passi per la predisposizione del sistema di videosorveglianza nel territorio comunale. Avviato l'appalto integrato, con procedura aperta, per l’affidamento della progettazione esecutiva e dei lavori, per la fornitura e la realizzazione di un impianto di videosorveglianza all'interno del progetto “Patto per l’attuazione della sicurezza urbana”. Si è proceduto all'aggiudicazione dell'appalto. È risultata vincitrice una azienda con sede legale a Corato, nella città metropolitana di Bari. Ha ottenuto un punteggio di 94,34, per un importo di aggiudicazione di 205.513,72 euro, oltre iva. Prima di procedere all'aggiudicazione definitiva, dovranno essere effettuati i controlli di rito per le verifiche su eventuali anomalie dell'offerta e su quanto dispone la legge in materia.



L'amministrazione comunale di Praia a Mare, con a capo il sindaco Antonino De Lorenzo, potrà contare su una somma di 196.698,38, euro proveniente dal fondo statale riconosciuto al comune di Praia a Mare con decreto per la “Realizzazione degli impianti di videosorveglianza” nel territorio urbano, concesso a giugno scorso. Con delibera di Giunta Comunale del 2021, è stata approvata la “Progettazione preliminare della fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione sull’intero territorio comunale dell’impianto di videosorveglianza per finalità di sicurezza urbana, monitoraggio dei flussi veicolari ed ambientali”. Successivamente alla richiesta di finanziamento, presentata tramite la Prefettura, con decreto a firma del ministro dell’Interno dello scorso 8 aprile 2022, è stato approvato e ammesso a finanziamento, il progetto per la complessiva somma di 343.526,38 euro. Il progetto prevede l'installazione di impianti in vari punti, ritenuti strategici, del territorio comunale: la zona Praia Centro che “propone nel periodo estivo un elevato numero di villeggianti con popolazione dimorante superiore alle centomila unità.



Nel periodo maggio/settembre, si registrano con preoccupante frequenza episodi di aggressioni, risse, furti con sistematici danni al patrimonio pubblico”. I plessi scolastici “nel periodo invernale sono destinatari di numerosi furti con gravissimi danni al patrimonio pubblico”. Il comune da tempo “ha avviato concrete strategie di contrasto degli abusi edilizi ed in materia di tutela ambientale. Tuttavia, la morfologia eterogenea del territorio e l'estensione dello stesso non consentono controlli capillari e costanti”. In località Fiuzzi/Mantinera “soprattutto nel periodo estivo si registrano episodi di furti e danni al patrimonio pubblico”. Le località Foresta e Laccata, “soprattutto nelle ore notturne, sono completamente esposte al rischio di azioni delittuose e di danneggiamenti al patrimonio pubblico. Inoltre, sono stati accertati preoccupanti fenomeni di inquinamento ambientale”.



224 visualizzazioni0 commenti