top of page

Praia a Mare, lettera intimidatoria al sindaco De Lorenzo

Praia a Mare, lettera intimidatoria al sindaco De Lorenzo, inviata al comune


Praia a Mare, lettera intimidatoria al sindaco


PRAIA A MARE – 7 lug. 23 - “Sporco razzista fascista, datti pace. Goditi la famiglia e non rompere”. È la lettera di avvertimento ricevuta al comune di Praia a Mare e destinata al sindaco Antonino De Lorenzo. Dell'accaduto sono stati informati i carabinieri della stazione di Praia a Mare che si sono attivati immediatamente, provvedendo anche a sequestrare la missiva.

“Sono incredulo – ha commentato D Lorenzo -. Confido nell'operato delle forze dell'ordine per risalire al responsabile di questo gesto e nel predisporre ogni accorgimento per garantire la sicurezza di chi è chiamato ad amministrare la città, oltre che di ogni cittadino e turista di Praia a Mare”.


Praia a Mare, lettera intimidatoria al sindaco De Lorenzo. la denuncia ai carabinieri

Praia a Mare, intimidazione al sindaco De Lorenzo

In corso le indagini anche per cercare di capire il contesto in cui possa collocarti l'atto intimidatorio. “Si respira un brutto clima”. E' la prima reazione dell'amministratore alla guida dell'ente da un anno. Il testo è scritto a penna su un foglio di quaderno a righe, utilizzando un normografo, strumento per la scrittura di caratteri uniformi. Un metodo degli anni passati.

La missiva è stata inserita in una comune busta gialla da posta. Con la stessa tecnica è stato riportato sul retro il destinatario: “Al sindaco presso Comune di Praia a Mare 87028 Cosenza”. Quanto al mittente, si legge: “A presto”. La lettera è stata quindi affrancata e spedita. È stata infine recapitata in municipio ed è finita sulla scrivania del sindaco giovedì 6 luglio 2023.



Praia a Mare, intimidazione al sindaco De Lorenzo. Già registrati precedenti

Diversi gli episodi che danno l'idea di una situazione surriscaldata. Nei giorni scorsi è stato registrato il danneggiamento ad un mezzo da lavoro impiegato nelle operazioni di installazione di una ruota panoramica in piazza della Resistenza. Alcuni giorni fa, altre minacce rivolte al sindaco sono state scritte con un pennarello su di un cartello (Leggi la notizia) con il regolamento per l'utilizzo delle spiagge libere di Capo da Rena, in località Fiuzzi, di fronte l'Isola Dino.

“L’insofferenza manifestata, tipica di chi non sa cosa sia la civiltà, ci dà ulteriore carica per andare avanti con decisione”, aveva commentato in quella occasione Antonino De Lorenzo. Oggi, alla luce delle nuove minacce, aggiunge: “Il rispetto delle regole che la nostra amministrazione pretendete da tutti inizia a dare fastidio a chi, erroneamente, pensava di poter fare quel che voleva nel nostro paese”.



Kommentare


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page