top of page

Praia a Mare, delibere ritenute non valide dall'opposizione: "Amare Praia” interroga

Contestate le deliberazioni prodotte su impulso dei consiglieri comunali delegati. Rilevate presunte irregolarità dall'opposizione




PRAIA A MARE – 13 ago. 22 - Il gruppo di opposizione “Amare Praia”, con i consiglieri Anna Maiorana, Carmela Filippelli, Angelo De Presbiteris e Tommaso Morelli ha presentato una interrogazione al sindaco per chiedere: “in base a quale norma di legge o di statuto i consiglieri delegati stiano svolgendo attività che sono proprie ed esclusive dei componenti della giunta comunale”. “Amare Praia” ha inoltre chiesto formalmente all’amministrazione comunale di: “revocare le deliberazioni di Giunta approvate dall’esecutivo su proposta diretta dei consiglieri comunali delegati o incaricati perché considera illegittimi ed irregolari gli atti assunti, poiché sono stati ratificati in violazione delle norme vigenti e di quanto stabilito in materia dal Decreto Legislativo n.267/2000. Per legge – ricordano dall'opposizione - i consiglieri comunali con delega o con incarico non possono assumere atti a rilevanza esterna, non possono adottare atti di gestione spettanti agli organi burocratici dell’Ente e non possono assumere iniziative proprie in nome e per conto del comune di Praia a Mare



I consiglieri comunali con delega o con incarico possono collaborare con il sindaco nell’esame e nello studio di argomenti e problematiche specifiche formulando proposte e soluzioni, ma non hanno poteri decisionali di alcun tipo e non possono svolgere un esercizio diretto delle funzioni amministrative sostituendosi al sindaco o alla giunta. Oltre ad aver formulato direttamente le proposte di deliberazione in giunta – si legge nella nota del gruppo di opposizione - risulta che alcuni consiglieri comunali della lista #Puntoeacapo abbiano richiesto ed acquisito di persona i pareri di regolarità tecnica e finanziaria negli uffici comunali. A nostro giudizio – concludono Maiorana, Filippelli, De Presbiteris e Morelli - la giunta Comunale di Praia a Mare ha già approvato 4 deliberazioni in maniera irregolare, tutte riferite a progetti e protocolli d’intesa con associazioni e soggetti pubblici e privati. Questa prassi espone l’Ente a contestazioni e ricorsi”. Fra le proposte contestate, quella del consigliere comunale Isabella Bencardino (delegata alla cultura, associazionismo e cooperazione) su: “Praia a Mare città che legge, attività di promozione della lettura, approvazione schema del patto della lettura”. “Nell’allegato “Patto per la lettura” il consigliere comunale, evidenziano dall'opposizione: “si definisce assessore alla Cultura, proponendo la conclusione di un accordo, senza averne alcun titolo e potere decisionale. Vengono segnalate altre “anomalie”.



C'è anche la proposta di deliberazione diretta alla Giunta Comunale da parte del consigliere comunale Fabio Macrì (delegato allo sviluppo e promozione integrata della destinazione turistica) in ordine alla deliberazione sui primi incontri per il “Pat experience”. Il consigliere, secondo l'opposizione, afferma agli atti di aver “partecipato in nome e per conto del Comune di Praia a Mare con il sindaco del comune di Aieta, Pasquale De Franco, ed il sindaco del Comune di Tortora, Antonio Iorio, presentando agli stessi l’idea progettuale di sviluppo Pat, consistente in una intesa intercomunale”. Evidenziano dall'opposizione: “Anche su tale proposta di delibera presentata da un consigliere comunale risulta rilasciato il parere di regolarità tecnica favorevole della Responsabile dell’Area Amministrativa Generale, nonostante siano ravvisabili alcune irregolarità nell’attività svolta in nome e per conto del Comune di Praia a Mare da parte di un soggetto che non poteva di certo assumere impegni per l’Ente”. Altra delibera contestata è quella proposta dal consigliere comunale Giuseppe Cetraro (delegato allo sport e gestione del territorio) sul programma “Sportcity”



“In tale proposta – si legge nell'interrogazione - si demanda, ancora, al Responsabile dell’Area affari generali l’adozione di tutti gli atti di gestione successivi e l’adottanda deliberazione dovrà essere dichiarata immediatamente esecutiva. Anche per tale proposta di deliberazione presentata da un consigliere comunale risulta rilasciato il parere di regolarità tecnica favorevole della Responsabile dell’Area Amministrativa Generale, nonostante siano ravvisabili alcune irregolarità poiché un consigliere non può di certo in una proposta di deliberazione richiedere pareri di regolarità agli uffici competente demandando addirittura il compimento di tutti gli atti successivi di gestione”. L'interrogazione è stata inviata al sindaco del comune di Praia a Mare, al responsabile dell’ufficio ragioneria, al responsabile dell’area urbanistica, al comandante della polizia locale; al responsabile dell'ufficio legale; e per conoscenza al Prefetto di Cosenza.





תגובות


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page