top of page

Paola: spazi pubblici, l'associazione "Colpo" chiede regolamenti chiari

L'assegnazione di spazi pubblici nel mirino dell'associazione "Colpo" di Paola: il gruppo chiede regolamenti chiari


L'assegnazione di spazi pubblici nel mirino dell'associazione "Colpo" di Paola: il gruppo chiede regolamenti chiari


Paola (CS) 20 aprile 2024 - “La tutela degli spazi pubblici ha necessariamente bisogno di regolamenti che siano chiari e validi per tutti i membri di una comunità. Proprio nell’ottica di tutelare l’interesse collettivo delle associazioni, di chi vive la città e di tutti i cittadini e le cittadine abbiamo deciso, nel mese di ottobre, di approfondire la situazione di alcuni spazi pubblici attraverso lo strumento dell’accesso civico generalizzato”; l'associazione “Colpo”, comitato di liberazione popolare che ha sede a Paola interviene sulla questione degli spazi pubblici, dichiarando che l’obiettivo è quello di non lasciare luoghi abbandonati, ma di renderli fruibili e vivi, “non lasciando il loro utilizzo all’arbitrarietà e alla discrezionalità di chi, mutatis mutandis, giunge al potere in città”. Insomma un regolamento che sia chiaro per tutti. Ma l'associazione “Colpo” evidenzia anche di aver ricevuto a distanza di cinque mesi solo una parziale ed incompleta risposta.


“Unico caso, sui quattro luoghi individuati, in cui la risposta risulta chiara e completa – fanno sapere - riguarda l’affidamento della gestione del parco fluviale “Lungo fiume”; per quanto riguarda gli altri tre spazi, invece, dubbi e domande continuano a restare aperti. Infatti non possiamo che prendere atto di alcune discrepanze fattuali sull’utilizzo e la fruizione rispetto alle autorizzazioni poste in essere”.

Dall'associazione Colpo evidenziano, per esempio, che i locali dell’ex sede dell’Ipsct “ Padre Pisani”, risultano, secondo i documenti ricevuti, affidati in comodato d’uso gratuito all’associazione “Croce Rossa”. Questo vuol dire che “qualsiasi altra attività eventualmente svolta all’interno nei locali dello stabile risulterebbe priva di qualsiasi autorizzazione e legittimità”.


Situazione simile viene indicata anche per il centro laboratoriale “Sette Canali” affidato, con una concessione temporanea, alla pro loco e al gruppo scout Agesci. E qui scatta un ulteriore commento: “Sembrano lontani i tempi del progetto “Territorio solidale”, volatilizzato nel cosmo politico paolano e di cui non troviamo traccia, dell’era Ferrari”.

Un capitolo a parte per la storica sede della casa del popolo “Raffaele De Luca”, di piazza IV Novembre, “apparentemente inutilizzata e privata della sua disponibilità a danno di tutti i cittadini e le cittadine. Lo spazio comunale – spiegano - risulta affidato dal 2019, per la durata di 6 anni, all’associazione culturale “Casa del Popolo” che, secondo quanto previsto nella determina, dovrebbe pagare un canone mensile di 360 euro”. A questo punto l'associazione “Colpo” commenta la situazione: “Non possiamo tacere – scrive - sulla discrepanza che riscontriamo nelle autorizzazioni e le concessioni di questi beni pubblici e il loro utilizzo, attraverso una pratica diffusa super partes del favore e di rapporti amicali che penalizzano l’aggregazione e la socialità.


Vogliamo quindi rilanciare una riappropriazione degli spazi pubblici, per la collettività e le associazioni della nostra città, in modo trasparente e partecipato al fine di arricchire il nostro territorio di momenti aggregativi e di incontro. Non possiamo sorvolare nemmeno, in ultimo, sui silenzi ingiustificati per quanto concerne le eventuali inadempienze dei beneficiari degli spazi che, nelle risposte ricevute, non vengono minimamente prese in considerazione senza un apparente motivo. La nostra città non è di chi acquisisce il potere a consiliature alterne, ma di chi la vive e ha la volontà di porre in essere gestioni virtuose degli spazi collettivi nel solo interesse della comunità di riferimento. Chiediamo che gli spazi di tutti e tutte debbano essere gestiti secondo trasparenza e correttezza, senza che nessuno possa pensare di esserne esclusivo proprietario senza averne neanche la legittimità”.


🔵 segui le notizie sul canale whatsapp di miocomune ➡️

Kommentare


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page