top of page

Nuove assunzioni nei presidi sanitari dell'Asp di Cosenza. Il commento di Tavernise M5S

Trasformazione del contratto di lavoro da Part time a full time



COSENZA – 15 lug. 22 – C'è soddisfazione per l'ultima “breve”, ma importante delibera che riguarda il comparto della sanità. La trasformazione del contratto di lavoro da part time a full time per diversi dipendenti dell'azienda sanitaria provinciale è un buon passo in avanti. Riguarda, ovviamente, varie figure professionali e i vari distretti sanitari della provincia di Cosenza, oltre che i presidi ospedalieri, i Capt. Queste le nuove assunzioni:

Distretto Praia a Scalea

1 ausiliario specializzato

2 commessi

Distretto Paola Cetraro

1 ausiliario specializzato

2 commessi

Presidio ospedaliero Cetraro

11 ausiliari specializzati

2 commessi

Presidio ospedaliero Paola

5 ausiliari specializzati

Presidio ospedaliero Praia a Mare

2 ausiliari specializzati

Presidio Ospedaliero Corigliano

9 ausiliari specializzati

1 commesso

Presidio ospedaliero Rossano

11 ausiliari specializzati

Distretto Rossano

3 ausiliari specializzati

1 commesso

Distretto Corigliano

2 ausiliari specializzati

1 commesso

Distretto Trebisacce

3 ausiliari specializzati

Presidio Ospedaliero Trebisacce

6 ausiliari specializzati

Capt di Cariati

2 ausiliari specializzati

1 commesso

Presidio ospedaliero Castrovillari

1 ausiliari specializzati

Presidio ospedaliero Acri

1 ausiliari specializzati

Servizi amministrativi ex as 1

2 commessi.



Sulla notizia, è intervenuto il capogruppo del M5S in consiglio regionale Davide Tavernise. «Si tratta – afferma il consigliere regionale Tavernise – di personale sanitario assunto in prima battuta nel lontano 2003, circa, con contratto a 18 ore settimanali rinnovato ogni sei mesi, fino al 2009 anno del passaggio a contratto indeterminato, ma part time. Personale che pure assicura il necessario supporto all’assistenza sanitaria erogata dalle varie strutture, come l’ospedale di Corigliano Rossano, Cetraro, Paola, Castrovillari, Praia a Mare, Cariati, concorrendo ad assicurare i livelli essenziali di assistenza dal momento che, per via della carenza di personale, svolgono lavoro supplementare». La soddisfazione del consigliere regionale Tavernise è basata anche sull'azione che viene fatta a più livelli per raggiungere risultati che nel settore della sanità hanno un significato sicuramente diverso per i cittadini.



«Segnalazioni, denunce, fiato sul collo. Le buone notizie – commenta Tavernise - sono sempre il frutto di un lavoro incessante. Lavoro che nella sanità calabrese sa di pressing asfissiante sui commissari straordinari delle Asp. Accade così che in Calabria, in un clima di incertezza determinato da una curva dei contagi covid in salita, 70 ausiliari specializzati, figura non più esistente, sostituita da quella dell’operatore socio assistenziale, impiegati negli ospedali della provincia cosentina, dopo circa 20 anni, vedono il loro contratto trasformato da tempo parziale a tempo pieno. Con più certezze per la propria vita, e quella degli altri. La trasformazione del rapporto di lavoro è contenuta nella delibera n. 1140 del 12 luglio firmata dal commissario straordinario dell’Asp di Cosenza Dr. Graziano, a cui va il mio ringraziamento per l’ascolto, in attesa delle prossime concrete azioni verso nuove e necessarie assunzioni». I costi del provvedimento, come emerge dalla delibera, evidenzia Tavernise, trovano capienza nei rispettivi conti di competenza, atteso che si riducono le prestazioni di lavoro supplementare svolte prevalentemente nelle strutture ospedaliere.



Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram.jpg

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page