top of page

Il Liceo Metastasio primo in Calabria alle olimpiadi sulle Neuroscienze

Aggiornamento: 10 mag 2022

La migliore scuola nelle fasi regionali delle olimpiadi delle neuroscienze è il Liceo Metastasio di Scalea. Prove nazionali a Napoli, il 9 e 10 maggio. A difendere i colori della scuola a Napoli ci sarà Isabella Cristina Bertolami Adrianza della classe IV A del liceo linguistico



SCALEA – 20 mar. 22 - Il liceo Metastasio di Scalea è la migliore scuola, alle fasi regionali, delle “olimpiadi delle neuroscienze”. Un traguardo importante per la scuola dell'alto Tirreno cosentino che ha alle spalle una lunga e prestigiosa storia. Le olimpiadi si sono svolte all'università della Magna Graecia di Catanzaro venerdì scorso. Adesso, c'è l'impegno nazionale per la scuola del Tirreno cosentino. I prossimi 9 e 10 maggio all'università Federico II di Napoli. «Le olimpiadi delle Neuroscienze – ha dichiarato la dirigente Laura Tancredi – si configurano come un progetto di ampliamento dell’offerta formativa che ogni anno ci ha visti impegnati nella sua realizzazione, attraverso il Dipartimento di Scienze, per offrire agli alunni un’occasione di “qualità” del processo di apprendimento». Una competizione internazionale che mette alla prova studenti, di età compresa fra i 13 e i 19 anni, sul grado di conoscenza nel campo delle neuroscienze. Gli argomenti sono: l’intelligenza, la memoria, le emozioni, lo stress, la plasticità neurale, l’invecchiamento, il sonno e lemalattie del sistema nervoso. A difendere i colori della scuola a Napoli ci sarà Isabella Cristina Bertolami Adrianza della classe IV A del liceo linguistico. Alla fase regionale ha partecipato insieme alle studentesse Zaira Di Gioia della classe IV B Sap e Laura Maratia della IV A Sap. Tutte selezionate durante la fase locale che si era svolta nella sede del liceo Metastasio, lo scorso 18 febbraio 2022.


A Napoli verrà scelto il vincitore. Sarà il miglior studente di tutte le competizioni regionali. Il vincitore riceverà una borsa di studio per rappresentare l’Italia alla finale internazionale, in programma a Parigi dal 9 al 13 luglio. «Nel 2012 – ha raccontato la dirigente Laura Tancredi - per la scomparsa della scienziata Rita Levi Montalcini e nella veste di docente mi impegnai a diffondere il messaggio lasciato ai giovani dall’illustre ricercatrice: approfondire gli orizzonti inesplorati della ricerca sulle neuroscienze. Ora in qualità di dirigente scolastico ho portato avanti il progetto insieme al dipartimento di Scienze, tra difficoltà e soddisfazioni, nella consapevolezza che il successo dei nostri alunni rappresenta la realizzazione dell’obiettivo educativo e formativo della nostra scuola.

I ringraziamenti – ha dichiarato Tancredi – sono doverosi per tutti coloro che, a secondo del ruolo svolto nella scuola, hanno contribuito al trionfo: funzione strumentale dell’indirizzo Scienze applicate, con la professoressa Frisina; esperta formatrice del progetto professoressa Viscido; tutor professoressa Chianello, e tutti i docenti del dipartimento di scienze».



Comments


Miocomune whatsapp
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
telegram miocomune

contatto mail: miocomune@gmail.com

Iscriviti ai nostri canali per essere sempre informato
Clicca sulle icone, andrai direttamente ai nostri social

bottom of page