Giuseppe Greco è il presidente regionale del Cai

Il Club alpino ha rinnovato la dirigenza in una riunione a Lamezia Terme



BUONVICINO – 14 apr. 22 - Viene da Buonvicino il nuovo presidente regionale del Club alpino calabrese. Lo ha eletto il Cai Calabria a Lamezia Terme, nei giorni scorsi. Si tratta di Giuseppe Greco che succede a Mariarosaria D’Atri, della sezione Cai di Castrovillari, presidente per sei anni. Alei, si legge in una nota: “va riconosciuto il proficuo lavoro svolto, l’impegno e la concretezza delle azioni messe in campo seconde le direttive del Cai nazionale”. L’assemblea dei delegati, provenienti dalle sezioni calabresi, ha votato all’unanimità Giuseppe Greco, socio Cai della Sezione “Pino Aversa” di Verbicaro. “Il consenso dato a Giuseppe Greco – si legge in una nota - nasce da una condivisione delle sezioni calabrese in relazione anche al sua esperienza acquisita attraverso tanti anni di amministrazione pubblica: già Sindaco di Buonvicino per 10 anni, nonché impegnato, cinque anni, nel consiglio direttivo del Parco nazionale del Pollino oltre ad essere un naturalista di professione ed ottimo conoscitore della Calabria storica e geomorfologica”. Nella stessa giornata, è stato eletto anche il Comitato direttivo regionale che affiancherà il presidente per i prossimi tre anni.



Il Cdr è così composto: Mariarosaria D’Atri e Carla Primavera della sezione Cai di Castrovillari, Gabriele Fera e Salvatore Pileggi della sezione Cai di Catanzaro, Candida Mastroianni e Carmine Sproviero della sezione Cai di Cosenza, Rocco Romeo e Rosalba Tripodo della sezione Cai di Reggio Calabria, Vincenzo D’Amante e Mariuccia Papa della sezione di Verbicaro. “La proposta di candidatura – si legge in una nota - nasce all’interno della sezione “Pino Aversa” di Verbicaro che, con tutti i soci e presidente, Giuseppe Andrea Cosentino, hanno indicato Giuseppe Greco come candidato alla presidenza Cai per la Calabria”. All’atto della proclamazione Giuseppe Greco ha ringraziato tutti i delegati delle sezioni calabresi per la fiducia ricevuta; in particolare, la presidente uscente, Mariarosaria D’Atri, ed il consigliere nazionale del comitato centrale, Eugenio Iannelli.

Giuseppe Greco ha inoltre dichiarato che la sua presidenza sarà impostata in continuità con la precedente e dara impulso ancora più forte alla conoscenza delle nostre montagne, alla tutela dell’ambiente naturale ed alla valorizzazione. Impulso particolare sarà dato alla sentieristica ed ai rifugi per renderli più sicuri e fruibili ai grandi camminatori della montagna, secondo le direttive degli organi di vertice nazionale, in virtù anche dei fondi che lo stato assegnerà al Cai attraverso il Pnrr di cui tanto si parla. A tal proposito chiaro ed esauriente è stato l’intervento del consigliere de comitato centrale, Eugenio Iannelli, che ha sollecitato tutte le sezioni calabresi, oltre al gruppo regionale a prepararsi ed essere attivi nel proporre progetti utili e condivisibili con le procedure indicate al fine di utilizzare tutti i fondi che al Cai regionale verranno assegnati.



791 visualizzazioni0 commenti