Diamante, proposto un Covid Hotel, il sindaco blocca. Botta e risposta con gli ambientalisti

A Diamante, una struttura si propone per diventare "Covid Hotel”, ma il sindaco Ernesto Magorno emette un'ordinanza che blocca la realizzazione

DIAMANTE - 4 dic. 20 - Il sindaco di Diamante, Sen. Ernesto Magorno, ha emesso questa mattina un’ordinanza con la quale dispone “il divieto di conversione di strutture ricettive in Covid Hotel sul territorio comunale”. L’atto è stato emanato in quanto, pur essendo stato espresso dal sindaco un primo parere sfavorevole a tale possibilità, si è appreso dai media del possibile inserimento di una struttura di Cirella nella short list delle strutture alberghiere destinate dalla Regione Calabria ad ospitare soggetti positivi al Covid 19. Nell’ordinanza emanata oggi sono specificate le motivazioni del divieto, inerenti le peculiarità del territorio e i rischi relativi all’utilizzo di strutture che per loro natura non possono assicurare le necessarie misure di controllo, in un periodo nel quale ,come si legge in premessa, l’andamento dell’epidemia sul territorio nazionale e regionale mostra ancora segnali preoccupanti e che in ragione di ciò i provvedimenti governativi da ultimo adottati pongono ulteriori limitazioni agli spostamenti delle persone in vista delle prossime festività natalizie.

L'INTERVENTO DI CIRILLO - comitato difesa ambiente

"A Cirella una struttura alberghiera si offre per diventare Covid Hotel e subito il sindaco con la sua ennesima ordinanza ne boccia la trasformazione. Nel Tirreno cosentino non abbiamo posti letto di rianimazione e se qualche sfortunato prende il Covid deve essere trasportato a Cosenza o in qualche ospedale da campo, quindi era ben accetta una struttura di questo tipo, dal momento che è una direttiva del Governo e della Federalberghi. Ma qui si predica bene e si razzola male”.

LA RISPOSTA DELL'AMMINISTRAZIONE

In merito all’ordinanza sindacale che dispone “il divieto di conversione di strutture ricettive in Covid Hotel sul territorio comunale” prendiamo atto che gli ambientalisti di Diamante si sono schierati a difesa di gruppi economici che da sempre hanno interessi nella sanità privata. L’Hotel San Bartolo a Cirella, che viene indicato come possibile sede di Covid Hotel, infatti, appartiene a uno di questi gruppi. Ambientalisti a Diamante, quindi, ma difensori di potenti altrove. In ogni caso l’ordinanza del Sindaco blocca sul nascere una questione che all’Amministrazione Comunale appare poco chiara per la quale si chiederà un incontro al nuovo Commissario alla Sanità Guido Longo per verificare quali siano i criteri di scelta delle Protezione Civile e se vi siano possibili conflitti di interesse, e ci si rivolgerà alla Procura di Catanzaro per denunciare i fatti.

643 visualizzazioni0 commenti
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
  • Pagina Facebook miocomune
  • miocomune
  • Youtube miocomune
  • Instagram miocomune
  • LinkedIn
telegram.jpg
Segnalazioni e info
contatto mail: miocomune@gmail.com
Iscriviti alle Newsletter

Copyright © Miocomune. Tutti i diritti riservati. - quotidiano on line (Reg. inf. 01/2012, Trib. Paola)